Dossier Ita, il fondo Usa va alla stretta finale

ilGiornale.it ECONOMIA

La vendita di Ita Airways al fondo americano Certares, a sua volta alleato di Delta e Air France, sembra ora essere più vicina. Dopo un lungo incontro avvenuto ieri nella sede di Ita a Fiumicino il clima sarebbe infatti di piena collaborazione, assicura una fonte vicina alla vicenda sottolineando che, contrariamente ad alcune indiscrezioni, il processo di vendita dell'ex compagnia di bandiera non rischierebbe uno stop. (ilGiornale.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

È entrata nel vivo la trattativa in esclusiva per la vendita di una quota di Ita Airways, dopo l’expert session che si è svolta ieri a Fiumicino tra i vertici della compagnia, il presidente esecutivo Alfredo Altavilla e l’ad Fabio Lazzerini (accompagnati dal management) con i rappresentanti del consorzio guidato dal fondo Usa Certares che ha proposto l’acquisto del 50% più un’azione. (Il Sole 24 ORE)

Intanto le trattative vanno avanti fino al 31 ottobre Ita replica: viola il diritto di non concorrenza. (Corriere della Sera)

Fiumicino, un Airbus di Ita Il Tesoro richiama Ita: Ostacola i compratori. Il vettore: noi sempre corretti. Trattativa in esclusiva con Certares fino al 31 ottobre di Aldo Fontanarosa (la Repubblica)

D’altra parte Ita - la compagnia aerea pubblica - ha impegni di spesa severi: serviranno 430 milioni di dollari solo per gestire e rafforzare la flotta nel 2023. (la Repubblica)

"Siamo orgogliosi di partecipare a questa iniziativa" dice Emiliana Limosani, chief commercial officer di ITA Airways. Ha preso il via mercoledì, da New York, la prima tappa americana del format ‘Travel Hashtag’ che quest’anno ha come focus la promozione turistica dell’Italia sul mercato statunitense. (LaPresse)

A urne ancora calde riesplode la vicenda Ita. Dopo circa un mese di silenzio, domani è in programma il primo incontro tra l'azienda erede di Alitalia e il fondo Usa Certares, da quando questo è stato scelto dal governo come interlocutore in esclusiva. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr