Giani con Figliuolo Arrivano dosi in più

LA NAZIONE ECONOMIA

"Un segnale importante, che ci fa affrontare con maggior serenità il prossimo periodo", dice Giani.

"Ho già dato disposizioni che venga riaperto il portale – spiega Giani – Intanto per la modifica delle prenotazioni e per consentire di riempire i posti delle persone che rinunciano"

Gli ha garantito che nei prossimi giorni arriveranno in Toscana 15mila dosi in più di Pfizer.

Anche per luglio, il mese in cui il taglio delle forniture ha fatto sobbalzare le Regioni, con l’arrivo di 219mila dosi della fornitura del 30 giugno, non dovrebbero esserci problemi a garantire tutte le prime dosi già prenotate e i richiami calendarizzati. (LA NAZIONE)

Ne parlano anche altri giornali

Scienze umane tra ricerca e didattica vol. (il Mattino di Foggia)

"La differenza tra le consegne di giugno e quelle di luglio sarà di 0,8 milioni di dosi, pari al 5% circa", viene precisato. L'obiettivo è infatti arrivare a metà settembre alla riapertura delle scuole con i ragazzi vaccinati ma i tempi sono stretti" (InfoOggi)

Per il mese di luglio, sempre con riferimento a Pfizer e Moderna, è prevista la disponibilità di un quantitativo di circa 14,5 milioni di dosi, rispettivamente 12,1 milioni di Pfizer e 2,4 di Moderna, che assicureranno anche le vaccinazioni eterologhe, per gli under 60 che hanno fatto come prima dose il vaccino AstraZeneca. (Metro)

Nel terzo trimestre dell’anno, luglio, agosto e settembre, le previsioni relative ai vaccini a RNA messaggero sono assolutamente coerenti con l’obiettivo del piano, che prevede – a livello nazionale – la vaccinazione entro fine settembre dell’80% della platea delle persone che possono sottoporsi a vaccinazione. (Cagliaripad)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr