Stellantis indietro sull'elettrico, ma è un vantaggio

ClubAlfa.it ECONOMIA

Tutto pronto per il 2026, quando Stellantis sarà quasi completamente elettrica. Oltre all’autonomia maggiore delle batterie di Factorial Energy, anche una maggiore sicurezza.

Le batterie di Factorial Energy dovrebbero andare in produzione a regime dal 2026, stesso anno in cui Stellantis dovrebbe essere riconvertita completamente all’elettrico

Per Stellantis in Italia, dove è evidente un certo ritardo in materia elettrificazione, potrebbe essere in vantaggio. (ClubAlfa.it)

La notizia riportata su altri media

C’è chi l’ha fatto apertamente, come Volkswagen e c’è chi invece lavora al consolidamento delle strategie per conquistare la leadership nella mobilità sostenibile senza grandi proclami, come Stellantis. (FormulaPassion.it)

“Al momento, ciò che è deciso è una Gigafactory in Francia, un’altra in Germania e stiamo negoziando con il Governo italiano, a Termoli, ma non abbiamo ancora concluso”. Nella stessa intervista Tavares dichiara di ritenere probabile che la crisi dei semiconduttori si protrarrà ancora. (Primonumero)

Si dice che la futura strategia di Stellantis possa portarla a competere nel giro di alcuni anni con Tesla. L’1 marzo Stellantis potrebbe svelare i suoi piani per la Cina. (ClubAlfa.it)

Stellantis ha infatti ormai confermato che diventerà non solo un costruttore di auto, ma anche un “distributore” di servizi legati al digitale. Stellantis ha già previsto uno stanziamento di 30 miliardi da qui al 2025. (ClubAlfa.it)

Soprattutto se affiancata, per ora, al mancato rilancio dei marchi italiani, non solo Fiat ma Lancia e Alfa Romeo. Insomma, per Stellantis e per la famiglia Agnelli i conti nel primo anno sono in ordine, i ricchi dividendi non mancheranno (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr