Covid, Giani: "In Toscana non c'è solo Tls, le imprese possono produrre vaccino qui"

Covid, Giani: In Toscana non c'è solo Tls, le imprese possono produrre vaccino qui
Siena News SALUTE

“La Toscana si sta muovendo molto bene – continua Giani -, per il momento abbiamo oltre 239mila persone vaccinate.

“Ancora troppo presto per parlare di zona rossa, i numeri sono stabili”, queste, le parole di Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, durante la diretta Facebook per annunciare alcune notizie inerenti alla Regione.

Dobbiamo considerare che il numero delle persone vaccinate è costituito da coloro che hanno ricevuto la prima dose del vaccino sommate a coloro che hanno concluso la seconda. (Siena News)

Su altre fonti

L’invito dunque che rivolgo alle aziende toscane è di attrezzarsi per dare seguito a questa opportunità”. Covid 19, Giani: ''Useremo i fondi europei per produrre vaccini in Toscana''. (SienaFree.it)

Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 4.820 casi x100.000 abitanti, Prato con 4.806, Pisa con 4.600, la più bassa Grosseto con 2.237. Oggi si registrano 15 nuovi decessi: 7 uomini e 8 donne con un'età media di 83,5 anni. (L'Etruria)

In Mugello i casi positivi sono 10. Nello specifico: 1 a Barberino di Mugello, 2 a Borgo San Lorenzo, 1 a Dicomano, 4 a Scarperia e San Piero, 2 a Vicchio. (Il Filo del Mugello)

Coronavirus, sabato 20 febbraio sono dieci i casi positivi

È quanto annunciato dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani stamani durante la conferenza stampa convocata per presentare, insieme a Gian Maria Rossolini ordinario di Microbiologia dell’Azienda ospedaliero universitaria di Careggi e all’assessore regionalealla Sanità Simone Bezzini, i risultati dell’indagine sugli anticorpi prodotti dai vaccini sui soggetti già vaccinati Firenze, 20 feb. (LaPresse)

Oggi si registrano 15 nuovi decessi: 7 uomini e 8 donne con un'età media di 83,5 anni. Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 4.820 casi x100.000 abitanti, Prato con 4.806, Pisa con 4.600, la più bassa Grosseto con 2.237. (Firenze Viola)

Stasera alla riunione con le Regioni sottolineerò che l’unico argine valido è quello dei vaccini e dunque lo Stato ce li deve mandare velocemente”. L’invito dunque che rivolgo alle aziende toscane è di attrezzarsi per dare seguito a questa opportunità”. (La Voce Apuana)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr