Terzo mandato, Schlein stempera: «Volevano solo salvare Zaia»

Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
Il Manifesto INTERNO

Dopo la caduta c’è sempre l’atterraggio. E il Pd, con la grana del passaggio parlamentare del cosiddetto terzo mandato e i malumori della minoranza, prova a renderlo il più dolce possibile. Così la segretaria Elly Schlein, su La7, prova a derubricare l’intera vicenda a una «forzatura» della Lega, interessata più ai destini del Veneto che ad altro. Dunque non c’è stata alcuna fuga in avanti del Pd rispetto agli accordi presi (e cioè di elaborare una proposta condivisa sul numero di mandati consecutivi dei governatori regionali). (Il Manifesto)

Su altri media

Il governatore campano Vincenzo De Luca interviene sul dibattito in corso in Parlamento nel corso della diretta Facebook del venerdì. Volevo chiarire che la Campania è del tutto indifferente, il terzo mandato lo può fare tranquillamente non avendo recepito la legge nazionale sui due mandati. (Il Fatto Quotidiano)

No. Questa partita del terzo mandato, chiamiamola così, pensando ora ai presidenti delle regioni e poi ai sindaci, non è stata giocata male da Matteo Salvini. O così male come appare dall’autorete che ha voluto rimediare in commissione al Senato facendo votare e bocciare dalle opposizioni e dai suoi stessi alleati la proposta di sblocco dei due mandati. (Liberoquotidiano.it)

Sono sette i presidenti di Regione in Italia al secondo mandato. Il dibattito si è concentrato in particolare sull’eventuale Terzo incarico di Luca Zaia, governatore leghista del Veneto, ma l’anno prossimo però si voterà anche in Liguria, Puglia, Campania ed Emilia-Romagna, dove rispettivamente sono al governo Giovanni Toti, leader di Italia al Centro, e tre dem di peso come Michele Emiliano, Vincenzo De Luca e Stefano Bonaccini, con quest’ultimo che ricopre l’incarico anche di presidente del Partito democratico. (LAPRESSE)

Bonelli: "Terzo mandato dei governatori? Le Regioni non sono monarchie" 23 febbraio 2024 (Il Sole 24 ORE)

Il voto sul terzo mandato Niente ribaltoni, il voto sul terzo mandato per i presidenti di regione è andato come previsto: Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno affossato il provvedimento, mentre la Lega ha votato a favore. (Il Primato Nazionale)

– Il dibattito sul terzo mandato di sindaci e governatori è “una idiozia”. E secondo il Governatore della Campania Vincenzo De Luca è “sconcertante” che i “parassiti a livello centrale” vogliano decidere chi deve essere eletto, ma il discorso non riguarda la Campania che può comunque decidere di consentire la rielezione anche di chi ha già fatto due mandati. (Agenzia askanews)