Morto Elio Pandolfi, aveva 95 anni

Morto Elio Pandolfi, aveva 95 anni
iCrewPlay.com CULTURA E SPETTACOLO

E’ morto questa notte nella sua casa romana l’attore Elio Pandolfi.

Negli anni 1960 e 1970 Elio Pandolfi ha doppiato anche Daffy Duck nei cortometraggi dei Looney Tunes.

Attore, doppiatore, cantante, Pandolfi era nato nella capitale il 17 giugno del 1926 da una famiglia numerosa. Chi era Elio Pandolfi. Si è saputo affermare fin da subito come poliedrico artista, calcando le scene come attore teatrale, attore cinematografico, ballerino, mimo, doppiatore e parodista. (iCrewPlay.com)

Ne parlano anche altre fonti

Negli anni 1960 e 1970, Elio Pandolfi doppiò anche Daffy Duck, come la seconda voce nei cortometraggi dei Looney Tunes e Merrie Melodies. È morto a 95 anni nella sua casa di Roma Elio Pandolfi, l’attore classe 1926 è stato considerato da molti uno dei più grandi eclettici della seconda metà del Novecento, spazio dal cinema, al teatro e alla radio con estrema scioltezza e facilità. (Periodico Italiano)

E’ stato un doppiatore molto attivo all’interno di Carosello, dando voce a una serie di personaggi animati, soprattutto della Paul Film di Paul Campani Come doppiatore è stato la voce italiana dell’attore francese Jacques Dufilho in tutti i film della serie sul Colonnello Buttiglione. (TeleNicosia)

8/8 IPA/Fotogramma. "Era davvero uno degli ultimi di quella generazione di attori che avevano fatto di tutto, dalla prosa alla rivista. Ed era una vera memoria vivente: ricordava tutto, ogni incontro con Wanda Osiris e quel mondo che oggi non c'è più". (Sky Tg24 )

Elio Pandolfi, tutta una vita dal teatro al cinema: doppiò anche Stanlio

Teatro, cinema, radio, tv: Pandolfi ha declinato la sua sensibilità ed il suo estro in tutti i settori dello spettacolo e di quei magici anni custodiva una marea di aneddoti e sensazioni: «La sua memoria era portentosa – continua Della Casa – anche negli ultimi tempi, ormai allettato, ricordava tutto di quei magici anni». (Cronaca Qui)

Lascia un figlio adottivo, Natale Orioles, a cui ha affidato l'ultima volontà: niente funerali. Amatissimo da Visconti, Fellini, Wertmuller, interpretò decine di film dagli anni '50 in poi, tra cui alcuni titoli entrati nella storia della Settima Arte, ma si doleva che in nessuno fosse stato protagonista. (Leggo.it)

In realtà Pandolfi (diplomato alla Silvio D'Amico) è stato molto di più: si può considerare l'ultimo rappresentante di quel genere di teatranti chiamati brillanti che passavano disinvoltamente dalla rivista alla prosa, dal cinema alla tv, dalla radio alla commedia musicale, all'operetta. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr