Assegno Unico e Universale: il 30 giugno termine ultimo per avere anche gli arretrati - ItaliaOggi.it

Assegno Unico e Universale: il 30 giugno termine ultimo per avere anche gli arretrati - ItaliaOggi.it
Italia Oggi INTERNO

Chi non ha ancora presentato la domanda per l’assegno unico e universale ha tempo fino al 30 giugno per ottenere anche il riconoscimento delle mensilità arretrate spettanti a decorrere da marzo.

"Dopo il 30 giugno l’assegno decorrerà dal mese successivo a quello di presentazione della domanda senza più diritto agli assegni arretrati.

Presentando domanda a luglio, quindi, l’assegno che spetterà dal mese di luglio sarà pagato ad agosto. (Italia Oggi)

Ne parlano anche altri media

Per inoltrare la domanda è sufficiente accedere al sito web www.inps.it o rivolgersi ai Patronati o al Contact Center dell’Istituto Chi non ha ancora presentato la domanda per l’assegno unico e universale ha tempo fino al 30 giugno per ottenere anche il riconoscimento delle mensilità arretrate spettanti a decorrere da marzo. (Terre Marsicane)

Il pubblico presente ha assegnato un’ulteriore menzione speciale a Open Urbania come terza idea meritevole che sarà ulteriormente approfondita attraverso il supporto di centri o laboratori di ricerca Luiss come il DREAM, il BILL e LabGov. (Sardegna Reporter)

Per chi non presenta ISEE è previsto il pagamento dell’assegno minimo di 50 euro al mese per figlio. (StrettoWeb)

Assegno unico, per arretrati domanda entro 30 giugno

Presentando domanda a luglio, quindi, l'assegno che spetterà dal mese di luglio sarà pagato ad agosto. Sul sito web dell'Istituto è disponibile, inoltre, un simulatore che, senza necessità di autenticazione da parte dell'utente, permette di calcolare l'importo spettante a partire da marzo 2022. (ilmessaggero.it)

Ecco quanto si arriva a percepire ogni mese. Per i redditi più bassi l’assegno unico arriva €180. Ma, attenzione, dal terzo figlio l’importo sale anche a €250 per ogni figlio (Il Fatto Vesuviano)

Per inoltrare la domanda - conclude l’Inps - è sufficiente accedere al sito web www.inps.it o rivolgersi ai Patronati o al Contact Center dell’Istituto Le famiglie che non hanno ancora fatto domanda all’Inps per ottenere l’Assegno unico per i figli devono presentarla entro il 30 giugno per avere diritto agli arretrati. (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr