La curiosa storia degli pneumatici luminosi

La curiosa storia degli pneumatici luminosi
Motor1 Italia ECONOMIA

Per creare questo sistema, gli ingegneri dell'epoca lavorarono su pneumatici in neothane - che ha la caratteristica di essere traslucido, per l'appunto.

E sappiate che non si tratta di una tecnologia moderna o del decennio scorso, ma di qualcosa inventato ben 60 anni fa: bisogna fare un salto indietro nel tempo fino agli Anni '60, negli stabilimenti Goodyear.

Secondo Goodyear, a parte l'aspetto estetico, queste gomme facevano parte di uno studio sulla "possibilità di creare pneumatici capaci di contribuire a migliorare la visibilità in caso di maltempo". (Motor1 Italia)

Se ne è parlato anche su altri media

Inoltre, acquistando online su Euroimport Pneumatici è possibile anche richiedere la consegna della merce a un gommista di riferimento, da cui poi recarsi per il cambio gomme, risolvendo quindi ogni tipo di preoccupazione o problema per questa operazione Anche in questo caso, quella basic è di tipo meccanico, mentre in officina si usano le ben più rapide "pistole" automatiche. (Spoleto Online)

Per brevi tratti, per fare viaggi lunghi di piacere o di lavoro, per fare la spesa, per accompagnare i bambini a scuola. C’è però un’eccezione in tutto questo, cioè tutti sono obbligati a fare il cambio gomme nella data indicata, tranne chi possiede le gomme 4 stagioni (Mamma Style)

In auto o in moto tutti i pericoli dell'acquaplaning e come evitarlo

In ogni caso, il miglior consiglio è sempre quello di prevenire gli eventi e di guidare con prudenza riducendo la velocità quando il manto stradale è bagnato. Quando il veicolo procede a velocità moderata il peso dell’automobile aumenta l’aderenza al suolo e la stabilità del mezzo, riducendo notevolmente le conseguenze e i rischi dell’aquaplaning (Friuli Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr