Rsa e visite parenti: via libera entro maggio. Le linee guida delle Regioni

Rsa e visite parenti: via libera entro maggio. Le linee guida delle Regioni
QUOTIDIANO NAZIONALE INTERNO

E così dopo oltre un anno milioni di famiglie possono sperare di rivedere occhi negli occhi i propri nonni.

Bollettino Covid del 4 maggio. Draghi e il turismo: Green pas per l'Italia da metà maggio. Le linee guida delle Regioni. Nel frattempo le Regioni hanno preparato le loro linee-guida con le proposte delle regole da applicare in vista delle riaperture.

Inoltre in presenza di specifiche condizioni psico-fisiche "può essere valutata la visita all'interno del nucleo di degenza"

Roma, 4 maggio 2021 - Covid, in clima di riaperture sono restate chiuse le Rsa, dove i parenti per ora non possono andare a visitare i loro anziani, spesso rimasti isolati per mesi. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Non un liberi tutti però, perché per tornare stringere a sé i propri cari senza più le barriere di plastica delle «sale degli abbracci» servirà il green pass. (La Stampa)

Dopo mesi di chiusure quasi totali verso il mondo esterno, con le visite ridotte al lumicino, con il prossimo decreto sulle riaperture il Governo potrebbe dare il via libera alle visite dei parenti agli anziani ospiti delle Rsa. (Prima Pavia)

Ha spiegato Costa che parla di maggio come del mese decisivo. cronaca. di Redazione Online. "Stiamo lavorando ad un emendamento che verrà inserito nel decreto Aperture che permetterà il ritorno delle visite dei parenti ai familiari nelle Rsa". (TG La7)

Rsa e visite dei parenti, le regole delle Regioni

In presenza di condizioni climatiche favorevoli, poi, “vanno sempre privilegiati gli incontri in spazi aperti e allo scopo dedicati”. Io preferirei questa strada che però è la più lunga, ma si possono prendere entrambe: prima l’ordinanza e poi il nuovo decreto”. (Il Fatto Quotidiano)

L'organizzazione dei punti di somministrazione. Uno dei pazienti è stato anche inviato all'Annunziata per essere sottoposto alla terapia degli anticorpi monoclonali. (LaC news24)

''Rimane necessario massimo rigore nell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, nel garantire il distanziamento sociale ed evitare qualsiasi forma di assembramento all’interno delle strutture'', una delle indicazioni contenuta nelle linee guida. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr