La Valle d’Aosta verso il Green pass obbligatorio anche per sciatori e personale delle funivie

Open INTERNO

La Valle d’Aosta, però, ha anche avanzato una richiesta al governo, chiedendo il «superamento della logica del contingentamento nell’utilizzo degli impianti di risalita».

Insomma, Green pass non solo per i sanitari, per il personale scolastico, per gli studenti universitari (che sembrano essere in gran parte favorevoli), per i trasporti, per i musei e i ristoranti al chiuso.

La Valle d’Aosta ha intenzione di chiedere il Green pass anche a sciatori e personale degli impianti a fune già dalla prossima stagione invernale. (Open)

Ne parlano anche altri media

Resta vuota la terapia intensiva. Coronavirus, Valle d’Aosta: in calo i positivi attuali, ma salgono a 2 i ricoverati in ospedale. Con 13 nuovi guariti e zero decessi, il numero delle persone attualmente positive scende a 82. (gazzettamatin.com)

Lo annuncia il Comune di Aosta al termine dell'iter di concessione e affidamento dei due parcheggi della zona dell'ex caserma Testafochi. Nel parcheggio più piccolo, in via Monte Vodice, i posti disponibili (sempre a pagamento) sono 54 di cui due riservati ai disabili. (Aosta Oggi)

Sì al green pass per sciare nelle stazioni della Valle d'Aosta. L'annuncio: certificazione verde Covid richiesta a sciatori e lavoratori per «superare la logica del contigentamento». Nella stagione invernale 2021/2022 in Valle d'Aosta si potrà sciare con il green pass. (Aosta Oggi)

L'ordinanza regionale n. 399 dispone proprio lo svolgimento in presenza della didattica in tutte le scuole della Valle d'Aosta, all'università e nelle attività di formazione. (Aosta Oggi)

Questi i dati del bollettino regionale 455 diramato oggi, sabato 11 settembre, dalla Regione Valle d’Aosta. Coronavirus, Valle d’Aosta: un solo positivo e 4 guariti nelle ultime 24 ore. La regione ha l'indice Rt più basso d'Italia: è 0,55. (gazzettamatin.com)

È l’unica regione dell’Europa occidentale che presenta un’incidenza dei contagi a 14 giorni inferiore a 50 casi su 100.000 abitanti e un tasso di positività ai tamponi inferiore al 4 per cento. Si presenta così la Valle d’Aosta sull’ultima mappa Covid aggiornata del Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc). (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr