Ci lascia David Maria Sassoli, presidente del Parlamento europeo: un italiano al servizio dell'Europa

Ci lascia David Maria Sassoli, presidente del Parlamento europeo: un italiano al servizio dell'Europa
Dailycases SALUTE

David Sassoli si è spento ad Aviano, presso l’ospedale di Pordenone, a causa di una polmonite dovuta al batterio della legionella che ha comportato gravi disfunzioni al suo sistema immunitario.

Venerdì si terranno i funerali di Stato, mentre bandiere a mezz’asta si sono già alzate a Bruxelles e a Roma.

Un uomo, David Maria Sassoli, al servizio della collettività e che ha sempre dimostrato grande passione costruttiva dell’Europa, attraverso la promozione di valori europei. (Dailycases)

Su altri giornali

Bruxelles, 12 gen. (LaPresse) – La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, saranno a Roma venerdì per partecipare ai funerali di David Sassoli, che si terranno alle 12 presso la Basilica di Santa Maria degli Angeli. (LaPresse)

Essa costituisce per tutti noi che abbiamo avuto la gioia di poterlo incontrare, almeno una volta, nella sua lunga carriera di volto schietto e sincero dell’informazione del nostro Paese, un esempio mirabile di come camminare insieme in Europa, nella quale le radici cristiane hanno prodotto semi di umanità, accoglienza e condivisione fraterna, oltre i confini delle nazioni, delle religioni, delle culture e delle razze che la compongono. (h24 notizie)

Questo aspetto conferma che il mondo, anche se spesso inconsapevole, ha un disperato bisogno di persone valide e le riconosce. La sua vicenda umana e politica ci dice che dobbiamo e possiamo accendere i riflettori sulle numerose persone "sole" che incontriamo, per custodirle, valorizzarle, se possibile trarne dei modelli (Lapilli)

David credeva nella politica oltre gli steccati

Petrocchi, Arcivescovo Metropolita di L’Aquila A nome mio e della Comunità ecclesiale aquilana esprimo profondo cordoglio per la scomparsa di Suo marito, il dott. (L'Aquila Blog)

Un gentiluomo" e "punto di riferimento per tanti", "uno dei simboli dell'Italia in Europa", convinto europeista e fautore dei diritti umani e del superamento del "cieco rigorismo" a Bruxelles. L'Aula, presieduta da Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha osservato un minuto di silenzio, per poi tributare un lungo applauso. (PPN - Prima Pagina News)

Con David eletto tre volte al Parlamento europeo ci siamo sentiti e visti in occasioni speciali, insieme al suo e mio amico Roberto D’Ippolito. Questo vuol dire che David Sassoli operava in base alla stima e alla fiducia che aveva nei confronti delle persone che conosceva, senza alzare steccati ridicoli e inutili, quando si crede nella vera politica (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr