Spazio, via a missione Dart per deviare asteroide/ A bordo microsatellite italiano

Spazio, via a missione Dart per deviare asteroide/ A bordo microsatellite italiano
Il Sussidiario.net SCIENZA E TECNOLOGIA

Nessuno dei due attualmente rappresenta una minaccia, ma transitano abbastanza vicini alla Terra e in futuro potrebbero diventarlo.

Vaccino Valneva quale futuro?/ UK cancella ordine 100 mln dosi, ma c'è accordo con Ue. Spazio, via a missione Dart per deviare asteroide: l’importanza dello studio. L’importanza della missione Dart, a cui è stato dato il via nello Spazio quest’oggi con l’obiettivo di deviare l’asteroide Didymos, è elevata

È iniziata la missione Dart (Double Asteroid Redirection Test) della Nasa nello Spazio al fine di deviare un asteroide potenzialmente pericoloso per la Terra. (Il Sussidiario.net)

Ne parlano anche altre fonti

La NASA ha lanciato la sonda DART, che nel 2022 si schianterà contro un asteroide. Non resta che attendere l'autunno del prossimo anno, quando verrò scritta la storia della prima missione di difesa planetaria (Scienze Fanpage)

Primo test di deflessione cinetica. Dart è la prima missione in assoluto dedicata allo studio e alla dimostrazione di un metodo di deflessione degli asteroidi modificando il movimento di un asteroide nello spazio attraverso l’impatto cinetico Il razzo vettore Falcon 9 della SpaceX, con a bordo i veicoli spaziali della missione Dart, è partito alle 7:21 (ora italiana) dallo Space Launch Complex 4E della Vandenberg Space Force Base in California. (Metro)

Partner della missione anche l’Agenzia spaziale italiana (Asi): a bordo c’è LiciaCube, un microsatellite ‘fotoreporter’ che dovrà filmare l’impatto della sonda contro l’asteroide per valutarne la riuscita. (Virgilio Notizie)

Un piccolo satellite per deviare un asteroide - Città Nuova

La missione Dart è ora realtà. Per la prima volta una sonda proverà a devirare un asteroide. (Ck12 Giornale)

L’insieme di immagini sarà acquisto da LICIACube attraverso due camere di bordo, denominate LUKE (LICIACube Unit Key Explorer) e LEIA (LICIACube Explorer Imaging for Asteroid). Sulla base di queste rilevazioni ottiche si potranno effettuare anche specifiche investigazioni scientifiche, che si aggiungono così ai risultati attesi dalla missione ai fini della Difesa Planetaria (EOS Sistemi avanzati scrl)

In pratica si tratta di evitare di finire come i dinosauri, che si estinsero dopo il catastrofico impatto sulla Terra di un asteroide in arrivo dallo spazio. Alla base del tentativo c’è l’ipotesi che nello spazio anche una minima “spinta” data ad un corpo sia in grado di spostarne significativamente l’orbita (Bill Ingalls/NASA via AP) (Città Nuova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr