Monica Cirinnà: "Quei 24mila euro nella cuccia del cane sono miei". Ma per il tribunale non è così

Monica Cirinnà: Quei 24mila euro nella cuccia del cane sono miei. Ma per il tribunale non è così
L'HuffPost INTERNO

Il tribunale civile deve stabilire a chi appartengono i 24mila euro trovati nella cuccia del cane dell'azienda agricola CapalBio Fattoria, la residenza toscana della senatrice Pd Monica Cirinnà e del marito Esterino Montino, sindaco dem di Fiumicino.

Il gip ha replicato che "la richiesta di restituzione della Cirinnà non può essere accolta, poiché opera in questo caso la disciplina delle cose ritrovate". (L'HuffPost)

La notizia riportata su altre testate

A mettere i soldi, secondo una prima ipotesi che non è mai stata realmente presa in considerazione sarebbe stato un gruppo di spacciatori nordafricani. 05 Agosto 22 / Scritto da: Giuliana Lorenzo. Un anno fa trovò 24mila euro. (361 Magazine)

Soldi nella cuccia del cane, Cirinnà reclama i 24mila euro: «Erano in casa mia». Ma per il giudice non ne ha d

Ipotesi scartata fin dall’inizio dagli inquirenti, visto che chi compra una dose di droga usa tagli da 20-50 euro. I sospetti erano ricaduti (senza però trovare conferma) anche sul fratello della senatrice, Claudio Cirinnà, che frequentava la tenuta e che il 7 luglio 2020 era stato arrestato per usura. (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr