È scaduto l'ultimatum di Bruxelles ad AstraZeneca per le mancate consegne. Pechino: nostri vaccini poco efficaci

TG La7 ECONOMIA

Dunque adesso l'Unione non solo chiede l'applicazione del contratto e quindi la fornitura per tempo di tutte le dosi concordate ma non esclude una richiesta di danni

Alla lettera di ultimatum spedita lo scorso marzo, l'azienda produttrice di vaccini, non ha risposto.

cronaca. di Redazione Online/Luca Del Re. L'Europa, adesso, sembra voler cominciare a fare sul serio.

Inoltre, l'azienda avrebbe anche ritardato la richiesta di autorizzazione all'Ema proprio per prendere tempo a causa dei suoi problemi di produzione di dosi. (TG La7)

La notizia riportata su altri giornali

Possibile richiesta danni per le conseguenz… - Agenzia_Ansa : L'ultimo atto, solo in ordine di tempo, delle ostilità tra l'Unione europea e AstraZeneca è la lettera partita da B… - fattoquotidiano : ASTRAZENECA / L'ULTIMATUM DI BRUXELLES Contestate una serie di violazioni. (Zazoom Blog)

E ad AstraZeneca non farebbero difetto neppure gli argomenti da contrapporre all'Europa E come la guerra vera spesso porta alla paralisi di entrambe le parti fino alla conclusione delle ostilità. (ilGiornale.it)

Inoltre, l’azienda avrebbe anche ritardato la richiesta di autorizzazione all’Ema proprio per prendere tempo a causa dei suoi problemi di produzione di dosi. (Pickline)

Ue contro AstraZeneca per le mancate consegne. Forse a giugno arriva #Curevac, vaccin… - (Zazoom Blog)

E ancora: “Vi diamo preavviso di recuperare senza ulteriori ritardi sull’arretrato nella produzione e consegna delle dosi e di mitigare qualunque danni causato”. A riportare la notizia, citando il contenuto della missiva – apparsa anche in Francia su ‘Les Echos’ – è il Corriere della Sera. (LiberoReporter)

Ma i dati ci dicono che, a fine marzo, l’azienda aveva fornito solo 30,12 milioni di dosi. Gli impegni disattesi di AstraZeneca. Astrazeneca avrebbe dovuto consegnare fra i 30 e 40 milioni di dosi del vaccino entro la fine del 2020. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr