Unicredit-Mef, Giani: positiva interruzione trattativa

Controradio ECONOMIA

Quindi secondo me il fatto che si arrivi da parte del Governo a chiedere una proroga all’Ue rispetto ai tempi di vendita non può che favorire il consolidarsi dei dati positivi del Mps evitando un esborso che è veramente eccessivo per le casse dello Stato”.

“Per Giani “con un andamento positivo della gestione corrente possono crearsi le condizioni che magari tra un anno o due una trattativa sul Mps non sia di incorporazione in un’altra banca ma sia di un passaggio dallo Stato a un proprietario che l’integrità di Mps la preservi e la valorizzi come del resto avviene dal 1472”

Firenze, il governatore toscano Eugenio Giani ha commentato l’interruzione della trattativa del Governo con Unicredit per la banca Monte dei Paschi di Siena (Controradio)

Se ne è parlato anche su altre testate

Una buona notizia per Monte dei Paschi e anche Carige, spine nel fianco del sistema bancario italiano E vedremo pure se tutto questo bailamme è solo una prova di forza tra gli attori della partita e di questo negoziato". (Finanza.com)

L'articolo Mps, Gros-Pietro: “Governo dovrà scegliere soluzione” proviene da (Sicilia Economia)

Riteniamo che debba essere affrontato e risolto il nodo cruciale della ricapitalizzazione e, attraverso la proroga dei termini concordati con l’Unione Europea per l’uscita dello Stato dal capitale della Banca, ricercate altre possibili soluzioni improntate ad una reale fattibilità e sostenibilità. (Il Cittadino on line)

Le pretese di Unicredit avrebbero quindi vanificato l’intenzione del governo di non vendere MPS al di sotto del valore. Secondo Reuters, l’estensione di questa cresta è altamente ipotizzabile (Toscana Calcio)

Il tempo per trovare una soluzione, stringe. Il Mef che di Siena controlla il 64% deve uscire con la chiusura del bilancio di quest'anno. Andrea Orcel, ad di Unicredit, avrebbe voluto un'iniezione di più di 7 miliardi per tutelare la sua banca e i propri azionisti. (Euronews Italiano)

Così Enrico Letta, segretario del PD, rispondendo alla domanda di Fabio Fazio sul flop delle trattative tra il Mef e UniCredit su Mps, nel corso della trasmissione @chetempochefa:"Stiamo parlando di un marchio, il più antico marchio di banca del mondo", ha tenuto a precisare Letta, che ha vinto le elezioni suppletive a Siena per il seggio alla Camera lasciato vacante da Pier Carlo Padoan, ora presidente di UniCredit. (Finanza.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr