Il meteo di martedì 6 aprile: neve, ghiaccio e bora forte

Il meteo di martedì 6 aprile: neve, ghiaccio e bora forte
triestecafe.it INTERNO

Da martedì sera prevarranno correnti più secche da nord-ovest in quota.

n marcato fronte freddo dal nord Europa genererà una depressione nei bassi strati sull'alto Adriatico nelle prime ore di martedì, favorendo l'afflusso di correnti fredde orientali al suolo, umide meridionali in quota.

In mattinata miglioramento a partire dalla Carnia, in estensione al resto della regione entro sera, con vento in attenuazione

Soffierà vento da nord sostenuto sulla zona montana, Bora sostenuta in pianura, forte sulla costa con possibili raffiche oltre i 100 km orari. (triestecafe.it)

La notizia riportata su altri giornali

Nelle scuole medie la quarantena per uno dei due genitori viene disposta solo se il figlio non può isolarsi adeguatamente. Condizioni presenti al momento in tutto il Friuli Venezia Giulia (TGR – Rai)

Con il Covid boom di vendite di surgelati a domicilio. Aumento di fatturato record per una importante azienda alimentare di San Vito al Tagliamento che ha continuato a investire e assumere personale. di Anna Vitaliani. (TGR – Rai)

Il tasso di positività è comunque contenuto, tre e mezzo per cento, ci sono stati 16 nuovi decessi per Covid, il totale dei morti da inizio pandemia ha superato i 3mila 4cento. I tamponi 'drive-in' a Gorizia. (TGR – Rai)

Covid, il Fvg ha 5 giorni di tempo per 'puntare' all'arancione dal 12 aprile

Nel dettaglio dei dati odierni sul Covid-19 in Friuli Venezia Giulia, nel settore delle residenze per anziani non è stato rilevato alcun caso tra le persone ospitate nelle strutture regionali, mentre risultano due contagi tra gli operatori sanitari che vi lavorano. (TriestePrima)

Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 99.730 persone con la seguente suddivisione territoriale: 18.894 a Trieste, 48.160 a Udine, 19.467 a Pordenone, 12.099 a Gorizia e 1.110 da fuori regione. (Il Piccolo)

Tuttavia non è esclusa la possibilità di rivedere l’arancione con una settimana di anticipo, qualora la nostra regione scendesse sotto i 250 casi ogni 100mila abitanti. L’ordinanza firmata dal ministro della salute Roberto Speranza prevede per il Friuli Venezia Giulia due settimane in zona rossa, a partire da martedì 6 aprile. (Telefriuli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr