Emergenza coronavirus a Caltanissetta al tavolo di lavoro in Prefettura: nei festivi, 57 sanzioni anti-covid

il Fatto Nisseno INTERNO

A margine dell’incontro, il Prefetto, nel ribadire l’efficacia dei dispositivi di vigilanza assicurati dalle Forze di Polizia, ha sottolineato l’esigenza di un coordinamento tra le componenti istituzionali che agevoli una condivisione dell’attività di monitoraggio nel corso della settimana e per tutta la durata dell’istituzione della “zona rossa” del territorio comunale del Capoluogo e di informazione alla collettività

Durante siffatti servizi sono state controllate circa 1800 persone, di cui 584 nella giornata di sabato, 622 domenica e 566 lunedì; nel contempo sono stati controllati 370 esercizi commerciali così distinti: 167 sabato, 137 domenica e 66 lunedì. (il Fatto Nisseno)

Su altre fonti

Incontrerà il Prefetto che ancora noi sigle sindacali non abbiamo avuto il piacere di incontrare ed esporrà tutta la situazione. “Viviamo in una situazione illogica – ha sottolineato con forza il Presidente della Confcommercio Gero Nicoletti -. (il Fatto Nisseno)

In applicazione delle recenti disposizioni nazionali, in tutti i Comuni dell’Isola già dichiarati “zona rossa” le attività scolastiche si svolgeranno in presenza fino alla prima media compresa, mentre le altre attività saranno esclusivamente in Dad. (Giornale di Sicilia)

In termini amministrativi c’è il rischio che l’ordinanza sindacale del 5 aprile sia inefficace poiché superata dalla nuova ordinanza regionale. L’ordinanza regionale è una fonte superiore e in questo caso soprattutto temporalmente successiva a quella emanata ieri dal sindaco Roberto Gambino. (Radio CL1)

Figuccia contro la zona rossa: "Si pensi ai ristori"

Le seconde e terze classi della scuola media e tutte le classi della scuola superiore saranno in didattica a distanza Per quanto riguarda le scuole, l’ordinanza del Presidente Musumeci prescrive che saranno aperti gli asili nido e saranno in didattica in presenza la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e le prime classi della scuola media. (RagusaNews)

Nel corso dell’incontro sono stati analizzati i dati relativi ai servizi di controllo eseguiti dalle Forze di Polizia in occasione delle festività pasquali. La riunione è stata l’occasione per fare il punto su tutta la provincia. (quotidianodigela.it)

Oltre i silenzi-assensi, va fatta un’azione forte innanzi al governo nazionale, vanno immediatamente stanziate, sia pure attraverso una variazione di bilancio, risorse ingenti e immediate nei confronti di tutte quelle attività che stanno chiudendo nelle varie zone rosse della Sicilia. (Live Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr