L'Asl di Torino: "Juve-Napoli si gioca, non c'è un cluster"

L'Asl di Torino: Juve-Napoli si gioca, non c'è un cluster
Tuttosport SPORT

Non c'è, allo stato attuale, il rischio che Juventus-Napoli di domani sera possa saltare per i casi di Coronavirus nella formazione bianconera.

Lo spiega Carlo Picco, direttore dell'Asl di Torino: “È vero che Bernardeschi ha giocato, ma è l’unico elemento che riscontriamo - le sue parole a Radio Punto Nuovo - non abbiamo un focolaio e, non essendoci un focolaio, non abbiamo elementi per rimandare la partita. (Tuttosport)

Ne parlano anche altre fonti

Il Napoli è favorito rispetto ai bianconeri perché è più squadra, ma bisogna fare molta attenzione e ragionare bene. Con lo scontro diretto a favore, anche un pareggio può essere accolto come una vittoria. (CalcioNapoli1926.it)

Leggi anche -> Allegri alla Juventus, chi lo conosce bene è sicuro: “Ecco che mi ha detto”. Recupero Juventus Napoli, interviene l’ASL di Torino: la decisione sul match. Tra gli 11 positivi nell’Italia figurano anche Bonucci e Bernardeschi, che non faranno parte della sfida di domani. (CalcioToday.it)

Dopo l’ufficialità del caso Bernardeschi scoppia nuovamente la bufera attorno a Juventus-Napoli. Perché col #Napoli dobbiamo giocare una gara rinviata per 2 positivi con 3 positivi e un focolaio annunciato tra i giocatori della nazionale italiana? (Calciopolis)

Juventus-Napoli, rischio rinvio: l’Asl di Torino fa chiarezza

Attraverso il proprio sito ufficiale, l’AIA ha reso nota la designazione arbitrale dell’incontro. Sarà il fischietto di Mariani a dirigere il match, coadiuvato dagli assistenti Tegoni e Bindoni. (Juventus News 24)

La Juve ha qualche positività di troppo (oltre a Bonucci anche Bernardeschi) e un dubbio sulla fattibilità del match sussiste ancora. Juventus-Napoli è la copertina di un momento del calcio italiano (e mondiale) che vive perennemente sotto la scure del coronavirus. (Sport Mediaset)

Almeno stando alle dichiarazioni di Roberto Testi, direttore del dipartimento Prevenzione della Asl torinese. Si tratta di una situazione diversa da quella capitata al Torino qualche settimana fa.” (Il Veggente News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr