Mutui: continua momento d'oro, tassi ai livelli molto bassi. Cresce la voglia di una seconda casa

Mutui: continua momento d'oro, tassi ai livelli molto bassi. Cresce la voglia di una seconda casa
Per saperne di più:
Finanza.com ECONOMIA

Anche i mutui per l’acquisto di una seconda casa registrano una, seppur lieve, crescita, attestandosi sul 6,8% nel trimestre in corso contro 5,9% nel primo trimestre dell’anno.

Alessandra Caparello 11 giugno 2021 - 10:19. MILANO (Finanza.com). Momento d’oro dei mutui online, nonostante un leggero rialzo dei tassi medi che interessa soprattutto il tasso fisso ma che continua in ogni caso a mantenersi abbondantemente sotto i dati pre-pandemia (1,53% nel 2019). (Finanza.com)

Su altre testate

Per i mutui a tasso fisso, invece, il Tan migliore è 0,75% a venti anni e 0,95% a trenta anni. Il tasso fisso, poi, continua ad essere il più richiesto per il 95% delle erogazioni come nel 2020. (InvestireOggi.it)

I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,32 per cento (0,33 nel mese precedente) I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono stati pari all’1,19 per cento (1,25 in marzo), quelli per importi fino a 1 milione di euro sono stati pari all’1,80 per cento, mentre i tassi sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia si sono collocati allo 0,77 per cento. (Yahoo Finanza)

Autore: Redazione. L’Italia non ha recepito la direttiva europea sui mutui e l'apertura ai mediatori creditizi esteri e la commissione Ue la redarguisce aprendo una procedura di infrazione. (idealista.it/news)

Mutui, l’Italia non rispetta le regole: l’Unione Europea colpisce e segna

Utilizzando il presente sito web, Lei acconsente al trattamento dei Suoi dati da parte di Google per le modalità ed i fini sopraindicati. Marcatori di pixel. Questo sito web potrebbe utilizzare i “marcatori di pixel”, ossia dei piccoli file grafici che consentono di monitorare l’utilizzo del sito web. (Requadro)

Vista la convenienza dei tassi, gli italiani chiedono sempre più frequentemente mutui con durate più lunghe: le richieste con durata superiore ai 25 anni passano dal 27,9% del totale nel 2020, al 33,3% del trimestre corrente. (SassariNotizie.com)

E l’Italia deve rispettare le regole e le norme decise dall’Unione Europea se non vuole incorrere in gravi conseguenze. L’Unione Europea avverte l’Italia sulla questione mutui ed invia una lettera di messa in mora per segnalare l’infrazione. (ContoCorrenteOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr