Elezioni: il centrodestra lavora ai collegi e attacca Pd-Azione. Meloni: “E’ una sfida con la solita sinistra”

LaPresse INTERNO

Per la presidente di Fdi, Giorgia Meloni, l’alleanza tra Letta e Calenda “fa chiarezza sulle forze in campo alle prossime elezioni”.

Il Pd, la sinistra estrema e Azione, la costola del Pd presieduta dall’europarlamentare eletto nel Pd, Carlo Calenda.

Giorgia Meloni risponde all'accordo nel centrosinistra tra Pd e Azione.

Finisce la storiella di Azione partito moderato, alternativo alla sinistra tutta tasse, assistenzialismo e nemica del ceto produttivo”

“A misurarsi con il centrodestra e FdI ci sarà la solita sinistra – ha sottolineato -. (LaPresse)

Ne parlano anche altri giornali

Marco Lombardo, segretario provinciale di Azione, festeggia l’accordo: "Azione ha messo nella trattativa dei punti chiari. Di Maio, ex grillino, sarà in coalizione con voi. "L’accordo è chiaro: nessun ex M5s nei collegi uninominali (il Resto del Carlino)

“Il centrodestra è insieme per dare una risposta seria ai problemi dell’Italia, il centrosinistra si sta mettendo insieme contro qualcuno”, sottolinea poi l’ex governatore della Puglia Così l'esponente di FdI al termine della seconda riunione del tavolo del centrodestra. (LaPresse)

Calenda contro Meloni: prima l’attacco della leader di Fratelli d’Italia. Dopo un primo commento duro contro Calenda da parte della Meloni, non si è fatta attendere la risposta del leader di Azione. (LA NOTIZIA)

Quando ci si deve alleare e ci sono sbarramenti e sistemi misti, è così che bisogna fare" Maia si dice delusa: "Che delusione sei, Carlo… mi ero iscritto ad Azione per ben altre prospettive… Siete come gli altri…Punto". (La Sicilia)

"Con Bonelli Fratoianni Speranza Orlando Provenzano eccetera che cosa costruisci? Una giornata faticosa e impegnativa anche in Rete per Carlo Calenda che, dopo l’accordo con il Pd, ha dovuto fronteggiare molti utenti sui social senza peli sulla lingua. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Tanto quanto è un Pd intimamente rinnovato quello che domenica ha consegnato al Segretario regionale Bruno Astorre le proposte di candidature dai territori. C'è un segnale di cambiamento molto solido che unisce il patto Pd - Azione e le scelte dei nomi da sottoporre alla Segreteria del Lazio per le candidature. (AlessioPorcu.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr