Dopo la grigliata sale in auto e ha un incidente, muore a 21 anni a Riva presso Chieri

La Stampa INTERNO

Simone è morto sul colpo, i suoi due amici sono stati estratti dalle lamiere dai vigili del fuoco e trasportati in elisoccorso al Cto di Torino.

Ma ha fatto poca strada Simone Martini, che abitava a Riva presso Chieri: in strada Borgata della Fontana ha perso il controllo della macchina, forse per l'elevata velocità, ed è andato a schiantarsi contro un albero.

Poi con altri due amici è salito sulla sua Fiat Punto ed è partito diretto a casa di altri amici. (La Stampa)

Su altri giornali

Si precisa che per le mattine successive agli interventi notturni, gli scavi saranno stati ripristinati e la Paullese sarà riaperta al traffico, a partire dalle ore 06.00 415 e comporterà la deviazione del traffico lungo via Don Minzoni; il secondo riguarderà anche la deviazione della viabilità sulla S.P. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Martini, che era alla guida, è morto sul colpo, feriti i due passeggeri che sono stati trasportati al Cto di Torino. Sono comunque stati trasportati in ospedale con l'eliambulanza del 118 (Today.it)

Incidente mortale a Riva Presso Chieri in strada Madonna della Fontana. A bordo c'erano tre giovani. (TorinoToday)

“Emissioni ArcelorMittal come gestione Riva”. Presentata denuncia in Procura

I tre si sono schiantati contro un albero, ma l'impatto ha distrutto la Fiat Punto, causando la morte sul colpo del giovanissimo guidatore I tre, in viaggio sulla vettura di uno dei ragazzi, hanno sbattuto contro un albero dopo che il conducente ha perso il controllo della vettura per cause che sono ancora da accertare. (Fanpage.it)

10, tra San Nazzaro e Bubegno, il conducente di un veicolo, in uno dei tornanti, per cause in fase di accertamento, ha perso il controllo del proprio veicolo, uscendo di strada e ribaltandosi. Inutili i soccorsi, la persona è deceduta sul colpo (MI-LORENTEGGIO.COM.)

"Le emissioni degli impianti gestiti da ArcelorMittal sono le stesse della gestione Riva che hanno avviato indagini e conseguente processo penale a carico dei responsabili. Questo abbiamo riferito oggi alla Procura della Repubblica depositando una denuncia dove ribadiamo che queste emissioni rappresentano un rischio per la salute pubblica e pertanto chiediamo un loro interventoChe queste […] (Tarantini Time)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr