Trasporto aereo: Fit-Cisl Lazio, nuovo esecutivo dia risposte a 40mila lavoratori diretti e indotto sul territorio - Ferpress

Trasporto aereo: Fit-Cisl Lazio, nuovo esecutivo dia risposte a 40mila lavoratori diretti e indotto sul territorio - Ferpress
ferpress.it ECONOMIA

(FERPRESS) – Roma, 22 FEB – “L’insediamento del nuovo Governo, e la convocazione del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Giovannini per il prossimo 1° marzo, devono essere occasioni per imprimere una svolta alle politiche di sostegno per i lavoratori del Trasporto aereo, che stanno attraversando un momento di crisi senza precedenti, e per far sì che la loro voce sia ascoltata.

L'abbonamento per un anno a Ferpress costa solo € 250,00 + iva. (ferpress.it)

Su altri media

"La crisi del trasporto aereo rischia di raggiungere un punto di non ritorno che mette a serio rischio anche le prospettive dello scalo abruzzese e dei lavoratori che vi operano: è questo il momento di intervenire". (IlPescara)

Il trasporto aereo sardo, in particolare, soffre ancora di più con tutte le aziende del settore in profonda crisi o già in liquidazione, vedi Air Italy. Confidiamo in un intervento deciso e risolutivo affinché i livelli occupazionali e il reddito delle lavoratrici e dei lavoratori siano salvaguardati” (SardiniaPost)

(Teleborsa) - Nella migliore delle ipotesi una piena ripresa da parte del settore delarriverà alla fine del. Addirittura 2025 invece se – nello scenario peggiore – la campagna vaccinale ritardasse così tanto da raggiungere risultati apprezzabili solo alla fine del prossimo anno. (Il Messaggero)

A picco passeggeri e trasporto merci all'aeroporto d'Abruzzo: il grido d'allarme della Fit Cisl

Il sindacato confederale nazionale Cisl dei trasporti non ha dubbi: il comparto aereo, fortemente in crisi, va inserito dal governo nel Piano di ripresa economica. Venerdì 19 febbraio Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uilt sono state convocate dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per l'uno marzo. (VeneziaToday)

Proprio nella regione tra diretti. Advertisements. edindiretti il settore conta “circa 15mila addetti”, di cui “laquasi totalità è già stata coinvolta dagli ammortizzatorisociali”. Secondo il sindacalista “la crisi, purtroppo, è benlungi dall’essere risolta e gli esperti individuano la data del2024 come riferimento indicativo affinché possa esserci unaripresa ‘compiuta’ del settore”. (Corriere Quotidiano)

"La crisi del trasporto aereo rischia di raggiungere un punto di non ritorno che mette a serio rischio anche le prospettive dello scalo abruzzese e dei lavoratori che vi operano: è questo il momento di intervenire". (ChietiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr