Juve, pochi drammi: Dybala e non solo, tutti pronti alla rivoluzione

Juve, pochi drammi: Dybala e non solo, tutti pronti alla rivoluzione
Altri dettagli:
Virgilio Sport SPORT

Il quesito resta, ma mentre la società sembra temporeggiare un po’ troppo, i big iniziano a guardarsi intorno con sempre maggiore insistenza.

Juventus, due big in uscita. È il caso di Paulo Dybala, sul quale proprio nella notte della débâcle di San Siro sono giunte indiscrezioni per un addio sempre più certo.

Per De Ligt, che andrà in scadenza nel 2024, la Juve incasserebbe la clausola rescissoria fissata a 125 milioni di euro. (Virgilio Sport)

La notizia riportata su altri media

PRESTAZIONE SOTTO TONO – Alessio Tacchinardi ha parlato in questi termini di Paulo Dybala, sottolineando anche la sua prestazione contro l’Inter: «Sembra che si sia rotto qualcosa. Probabilmente lui voleva un certo tipo di contratto, mentre la Juventus aspettava le sue prestazioni. (Inter-News)

Si ricomincia da qui e qualsiasi altro punto di partenza per ragionare sul futuro della Joya non corrisponderebbe al vero. Chiamatelo un giochino per provare ad anticipare ipotetiche mosse dei top club d’Europa su Dybala, giacché non esistono trattative in corso con nessuno. (Tuttosport)

L’ex Palermo, infatti, ogni giorno che passa sembra allontanarsi sempre di più dalla Juventus. Il mercato dei parametri zero nelle ultime stagioni sembra essere diventato un classico e di questa categoria è pronto a fare parte anche Paulo Dybala (TifosiPalermo)

Bufera Dybala: “Lì non serve a niente”

La Juventus starebbe già cominciando a pensare ad un "dopo Dybala", dal momento che la trattativa con il suo numero 10 per il rinnovo del contratto, in scadenza a giugno, non starebbe procedendo nel migliore dei modi. (Tutto Juve)

In particolare il giornalista Sandro Sabatini ai microfoni di ‘Radio Radio’ ha analizzato la situazione dell’argentino: “Dybala è il campione della Juve? LEGGI ANCHE > > > Juventus, cambia tutto all’improvviso | ‘Scelto’ Dybala per l’Inter. (CalcioMercato.it)

L’Inter al momento è incontenibile in Italia, è la squadra più forte che c’è. L’ex difensore non ha dubbi sui rigori, poi elogia sul finire dell’intervista elogia anche Inzaghi. (Inter-News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr