Operazioni da case, ospedali e scuole, Amnesty accusa: "Le forze di Kiev hanno messo a rischio i civili"

Operazioni da case, ospedali e scuole, Amnesty accusa: Le forze di Kiev hanno messo a rischio i civili
Più informazioni:
Dire ESTERI

Queste tattiche – afferma Amnesty – violano il diritto internazionale umanitario perché trasformano obiettivi civili in obiettivi militari.

A Bakhmut, il 21 maggio, un attacco delle forze russe ha colpito un edificio universitario usato come base militare dalle forze ucraine uccidendo sette soldati

Il 28 aprile un attacco aereo russo ha ucciso due impiegati di un laboratorio medico alla periferia di Kharkiv dopo che le forze ucraine avevano installato una base nelle immediate adiacenze. (Dire)

Ne parlano anche altre testate

I russi lo sostenevano dall’inizio della guerra, giustificando in questo modo i violentissimi attacchi missilistici e di artiglieria su obiettivi i civili. (Il Giornale d'Italia)

E' quanto ha dichiarato Amnesty International al termine di una ricerca durata diverse settimane, tra aprile e luglio, nelle regioni di Kharkiv, del Donbass e di Mykolaiv. I ricercatori di Amnesty International hanno visto la carcassa di un veicolo militare nel cortile dell’università bombardata" (Adnkronos)

È quanto ha dichiarato Amnesty International al termine di una ricerca durata diverse settimane, tra aprile e luglio, nelle regioni di Kharkiv, del Donbass e di Mykolaiv. La tattica delle forze ucraine di collocare obiettivi militari all’interno dei centri abitati non giustifica in alcun modo attacchi indiscriminati da parte russa. (Amnesty International)

Amnesty, forze Kiev hanno messo in pericolo popolazione

Le competenze che gli attivisti della società civile ucraina possono offrire sono particolarmente applicabili all’ambiente spesso estremo di oggi. Il settore della società civile ucraina è una forza chiave per un cambiamento positivo con una comprovata esperienza nel raggiungimento di risultati (L'Indro)

In cinque diverse località, i ricercatori di Amnesty International hanno visto le forze ucraine usare gli ospedali come basi militari. Tutte le parti in conflitto devono sempre distinguere tra obiettivi militari e obiettivi civili e prendere tutte le precauzioni possibili, anche nella scelta delle armi da usare, per ridurre al minimo i danni ai civili. (Le persone e la dignità)

- ROMA, 04 AGO - "Le forze ucraine hanno messo in pericolo la popolazione civile collocando basi e usando armamenti nei centri abitati, anche in scuole e ospedali. "La maggior parte dei centri abitati dove si trovavano i soldati ucraini era a chilometri di distanza dalle linee del fronte e, dunque, ci sarebbero state alternative: l'esercito ucraino è venuto meno al dovere" di "proteggere" i civili (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr