Delta è ovunque e molto contagiosa: casi in aumento, così si combattono il Covid e le sue varianti

BariToday SALUTE

Sono gli assi principali su cui si è sviluppato il dibattito tra gli esperti intervenuti al convegno 'Pandemie e varianti' organizzato dalla Asl Bari in Fiera del Levante.

Serve assolutamente la doppia vaccinazione – ha concluso – e anche quella eterologa è consigliabile perché allarga il potenziale anticorpale che viene ad essere stimolato”

L’assessore alla Salute: “Il nostro appello è ad essere prudenti e a vaccinarsi”. (BariToday)

Se ne è parlato anche su altri media

Serve assolutamente la doppia vaccinazione e anche quella eterologa è consigliabile perché allarga il potenziale anticorpale che viene ad essere stimolato» Sono gli assi principali su cui si è sviluppato il dibattito tra gli esperti intervenuti al convegno «Pandemie e varianti» organizzato dalla Asl Bari in Fiera del Levante. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Serve assolutamente la doppia vaccinazione – ha concluso – e anche quella eterologa è consigliabile perché allarga il potenziale anticorpale che viene ad essere stimolato” Con un dato cruciale sull’efficacia della vaccinazione: “Per la Delta siamo all’88% con due dosi e al 40 con una sola. (FoggiaToday)

Inoltre, "come da indicazioni dell'Oms, l'esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è raccomandata ai fini del processo decisionale vaccinale" Ora, però, il Governo mette in campo una novità: a coloro che hanno avuto il virus basterà una sola dose di vaccino entro un anno. (RavennaToday)

Sarà somministrata un’unica dose di vaccino a chi è guarito dal Covid: la notizia arriva direttamente dal Ministero della Salute, che ha detto di eseguire la somministrazione entro i 12 mesi. Pertanto si consiglia, a coloro che sono guariti da Sars-CoV-2, di effettuare comunque un test degli anticorpi prima di ricevere la dose di vaccino. (Informazione Oggi)

Inoltre, "come da indicazioni dell'Oms, l'esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è raccomandata ai fini del processo decisionale vaccinale" A oggi c'è ancora incertezza, tra guariti che hanno preferito fare una sola dose di vaccino e altri che invece hanno completato l'intero ciclo vaccinale - e altri ancora, guariti da poco, che stanno aspettando alcuni mesi per fare la prima vaccinazione. (RiminiToday)

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (-1), 1 a Reggio Emilia (numero invariato rispetto a mercoledì), 3 a Modena (-1), 4 a Bologna (+1), 1 a Ferrara (invariato) La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da mercoledì è del 2,2%. (RavennaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr