Incendi Abruzzo: continua l'impegno nel rogo tra Arischia e Pettino

Rete8 Rete8 (Interno)

Ottocento ettari di montagna sono andati in fumo tra Cansatessa e Pettino, frazioni dell’Aquila.

Da quattro giorni di incessante lavoro i volontari della Protezione civile e i Vigili del fuoco sono impegnati nello spegnimento degli incendi in Abruzzo, il più grave dei quali è a Pettino, dove le fiamme sono a 200 metri dalle case.

Nella notte le zone operative sono state presidiate da squadre di volontari della Protezione Civile coordinate dalla Sala Operativa, le operazioni sono riprese stamane alle 5.00.

A valle ci sono gli uomini della Protezione civile comunale, regionale e volontari, che con mezzi meccanici stanno scavando le linee. (Rete8)

Ne parlano anche altri media

Le fiamme si sono alzate e fatte minacciose su Monte Pettino, arrivando quasi in prossimità delle abitazioni della zona. In realtà, come hanno precisato al Capoluogo.it fonti accreditate della Polizia, le segnalazioni risultano essere infondate. (Il Capoluogo)

Il comune ha censito tutta la popolazone potenzialmente a rischio, in caso di necessità è pronto a scattare un piano di evacuazioni. Le fiamme hanno ripreso vigore e si sono avvicinate pericolosamente alle abitazioni, a protezione delle quali ci sono squadre di vigili del fuoco e di volontari della Pc. (News Town)

Alle 22 di oggi la situazione pare essere meno preoccupante rispetto agli scorsi giorni ad Arischia: è invece molto lungo il fronte del fuoco a Cansatessa, con monte Pettino illuminato, purtroppo, dalle fiamme. (Il Capoluogo)

Costa: focolai soppressi, ora recupero. Il comune aveva chiesto lo stato d'emergenza per i roghi che hanno devastato ampie aree anche del Parco Nazionale. Condividi. Dopo giorni di incendi, focolai soppressi all'Aquila. (Rai News)

Anche in questo caso, però, le previsioni non promettono bene, almeno non fino a domani. Questa sera nuove rilevazioni per continuare il monitoraggio della qualità dell’aria, in questi giorni in cui i boschi continuano a bruciare. (Il Capoluogo)

Il sindaco Pierluigi Biondi fa sapere che nell’area del casale Le Marine, a Cansatessa, si sta lavorando a una nuova linea tagliafuoco e alla pulizia del terreno. Nonostante l'imponente spiegamento di forze, il forte vento sta sta alimentando i numerosi focolai, che si stanno avvicinando alle abitazioni nelle zone di Cansatessa e Pettino. (News Town)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr