Gelate notturne, Coldiretti: "Danni a erba medica, viti e piantine di pomodoro"

Gelate notturne, Coldiretti: Danni a erba medica, viti e piantine di pomodoro
Libertà INTERNO

Lo rende noto Coldiretti in seguito al crollo delle temperature, sottozero anche questa notte, che sta mettendo a rischio i raccolti di tutta l’Emilia-Romagna.

“La nottata di gelo diffuso ha provocato danni anche nelle altre province della regione.

“Nel piacentino il gelo ha fatto tabula rasa nei prati di erba medica e ha danneggiato gravemente le piantine di pomodori già trapiantate.

Coldiretti si è prontamente attivata per segnalare alla Regione Emilia Romagna la grave situazione in cui si trovano le aziende e nei prossimi giorni verrà effettuato un monitoraggio sul territorio per quantificare i danni subiti”

Lo stesso vale per i germogli sulle viti, in particolar modo le uve bianche della Val Tidone, perché più avanti nella maturazione”. (Libertà)

Se ne è parlato anche su altre testate

Milano, 8 apr. (LaPresse) – “Accetto la frugalità ma non accetto lezioni”. (LaPresse)

Possibili poi nevicate, anche si di debole intensità, sui rilievi romagnoli al di sopra dei 4-500 metri. Dopo giorni di sole e tepore, infatti, si sta assistendo ad un vero e proprio colpo di coda dell’inverno accompagnato da piogge, forti venti, freddo e addirittura neve in alcune aree. (ilGiornale.it)

nel corso della notte la diminuzione delle temperature sarà accompagnata da una diminuzione dei venti e da pochissima nuvolosità. Brusco calo delle temperature in provincia di Sassari che porterà anche a delle possibili gelate durante la notte. (Sassari Oggi)

Agricoltura in ginocchio per l'ondata di freddo e gelate notturne. Su diversi alberi del ravennate raccolto scarsissimo

Il calo della ventilazione e la serenità del cielo previsti per la prossima notte, agiranno pesantemente sui termometri delle aree interne dell'Italia centro-meridionale, dove saranno possibili gelate anche consistenti. (MeteoLive.it)

"La Regione monitorerà con grandissima attenzione - assicura l'esponente di Maggioranza - l'evolversi della situazione e nel frattempo ritengo opportuno ci si attivi affinché, se necessario, si possa garantire un'efficace e tempestiva assistenza tecnica per far fronte alle gelate tardive" "Ad essere duramente colpite - aggiunge Budai - sono in primo luogo le vigne e i frutteti. (Il Friuli)

Confagricoltura Emilia Romagna. Ciò che si era salvato dopo l’ultima ondata di gelo del 18-20 marzo scorso, ora è andato perso. Temiamo ora per le prossime notti, visto che le previsioni indicano condizioni che potrebbero portare nuove gelate” conclude Misirocchi. (ravennanotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr