Contagi e varianti spaventano: ipotesi lockdown come a Natale

Contagi e varianti spaventano: ipotesi lockdown come a Natale
Il Sole 24 ORE INTERNO

Contagi e varianti spaventano: ipotesi lockdown come a Natale Rt allo 0,99.

Da qui l’idea di una stretta «omogenea» in tutta Italia che potrebbe quantomeno diventare arancione se i contagi saliranno ancora.

Bonaccini (Regioni) chiede «misure omogenee».

Contrario invece il governatore della Liguria Giovanni Toti: «Penso che un approccio allarmistico non aiuti nessuno, né il Governo, né le Regioni, né le categorie, né il sistema ospedaliero»

(Il Sole 24 ORE)

Su altre testate

utte le scuole di ogni ordine e grado e i servizi educativi pubblici e privati chiusi da lunedì fino a sabato 27 febbraio. Sul sito internet del Comune saranno indicati i recapiti telefonici e gli indirizzi email degli uffici che garantiscono i servizi essenziali (OsservatorioOggi)

Le persone che dovrebbero rimanere in isolamento, senza incentivi per farlo, non rispetteranno tali regole se per aderire devono sacrificare il loro lavoro e reddito. Quando è stato ipotizzato un risarcimento, il tasso di aderenza è salito al 94%. (Il Fatto Quotidiano)

Leggi anche > Lazio e Lombardia restano gialle: tre Regioni in arancione, due in zona rossa. Chiudere anche le scuole, per il docente della Libera Università Ludes di Malta, sarebbe una scelta dolorosa, ma necessaria e utile per i risultati che si otterrebbero. (Leggo.it)

Quasi 600 sanitari contagiati dal Covid in provincia. L’Ordine: “Accelerare vaccinazione”

Coronavirus, preoccupa la presenza delle varianti. In questa fase la comunità scientifica italiana è preoccupata per la presenza delle varianti sul nostro territorio nazionale, in particolar modo quella inglese che risulta molto contagiosa. (Centro Meteo italiano)

20 febbraio 2021 a. a. a. Torna l'incubo lockdown. Covid, la nuova mappa: tre regioni "arancioni", Lombardia e Lazio graziate (Liberoquotidiano.it)

Dei 537 sanitari contagiati, 60 sono medici (Inail), a cui vanno ad aggiungersi altri 37 medici liberi professionisti. Quasi 600 invece gli appartenenti al personale sanitario che hanno contratto il Covid alla data del 30 novembre 2020, qualcuno con pochissimi sintomi se non nessuno, altri in maniera pesante con conseguente ricovero e problematiche varie anche dopo la guarigione. (News Rimini)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr