Kaliningrad, Domenico Quirico: "Il pretesto perfetto per la guerra totale"

Kaliningrad, Domenico Quirico: Il pretesto perfetto per la guerra totale
Altri dettagli:
Liberoquotidiano.it ESTERI

Se l'autocrate di Mosca scatenerà la Terza guerra mondiale il pretesto lo troverà qui, non nel Donbass o in Crimea", scrive su La Stampa.

Lo troverà "in questo frammento di seconda guerra mondiale, in quella che era la Koenigsberg di Kant".

ha bloccato il collegamento e l'ha isolata da Mosca offrendo un pretesto perfetto a Putin.

Come la città baltica tagliata fuori dalle scempiaggini della pace di Versailles la offrì all'ennesimo, e quella volta fatale bluff di Hitler"

23 giugno 2022 a. (Liberoquotidiano.it)

Su altre fonti

Nei giorni scorsi il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, aveva convocato l’incaricata d’affari dell’Ambasciata lituana a Mosca, Virginia Umbrasene, per chiedere l’immediata revoca delle sanzioni Su questo fronte, il portavoce del governo tedesco Steffen Hebestreit ha respinto «fermamente» le minacce russe e ha chiesto di ritirare le misure. (Open)

Né a Mosca né tantomeno a Washington. Si tornerà a combattere per la città di Immanuel Kant? (Italia Oggi)

Ha poi minimizzato che il blocco riguardava soltanto il 50% delle merci. Con la decisione di bloccare il flusso delle merci per via ferroviaria verso l’oblast’ strategica di Kaliningrad, la Lituania ha esposto l’intera Alleanza atlantica al rischio di un coinvolgimento diretto con la Russia. (Il Primato Nazionale)

Il caso Kaliningrad visto da ambasciatori e analisti

Sanzioni, nessuna eccezione. Terzo: Kaliningrad fa comunque parte della Russia e non costituisce un’eccezione legale Ricordiamocelo, quando i russi dichiarano di aver attaccato l’Ucraina per non avere basi missilistiche della Nato (quando Kiev non ne fa parte tuttora) troppo vicine a Mosca (Nicola Porro)

Kaliningrad: la storia. Per la decisione della Lituania di bloccare le merci dalla Russia verso Kaliningrad c’è davvero il rischio della terza guerra mondiale. Il rischio di una terza guerra mondiale si fa sempre più reale dopo la decisione della Lituania di bloccare il corridoio di Suwalki. (InvestireOggi.it)

ha bloccato il collegamento e l’ha isolata [Kaliningrad, ndr] da Mosca offrendo un pretesto perfetto a Putin. Borrell ha spiegato che gli obiettivi sono due: prevenire l’evasione delle sanzioni e non bloccare il traffico. (Start Magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr