###Generali: con dimissioni per Caltagirone cadono obblighi internal dealing - FOCUS - Il Sole 24 ORE

###Generali: con dimissioni per Caltagirone cadono obblighi internal dealing - FOCUS - Il Sole 24 ORE
Il Sole 24 ORE ECONOMIA

In quest'ultimo caso le attese del mercato si concentrano su Edizione, che detiene quasi il 4% del Leone, a maggior ragione dopo la recente definizione della nuova governance

In realta', c'e' un'ultima casistica in cui il patto sarebbe chiamato ad aggiornare la propria posizione in Generali, cioe' qualora altri soggetti si aggiungessero all'accordo di consultazione.

E' questa una delle dirette conseguenze delle sue dimissioni dal board della compagnia assicurativa, che lo svincolano dunque dagli obblighi di comunicazione dei cosiddetti internal dealing. (Il Sole 24 ORE)

Su altri giornali

Nella sua lettera Caltagirone accusa il consiglio di non essere più la reale sede deliberante della società. Il perché lo ha spiegato nelle tre pagine della lettera che ha inviato alla società alle ore 21 di giovedì 13 gennaio. (ilGiornale.it)

Francesco Gaetano Caltagirone lascia la vice presidenza e il board del Gruppo Generali, la più grande società italiana di assicurazioni con un fatturato di oltre 92 miliardi di euro. Generali, Gaetano Caltagirone esce dal Cda: una strategia per il futuro? (Virgilio Notizie)

In attesa di conoscere qual è il piano industriale alternativo del patto che riunisce insieme Caltagirone, Leonardo Del Vecchio (6,6%) e la Fondazione Crt (1,6%), gli investitori storcono il naso perché le battaglie tra gli azionisti di solito danneggiano le aziende (La Repubblica)

Generali, battaglia finale

Perché ci sta che Caltagirone abbia deciso di dimettersi dal cda della società dove ha messo 2,4 miliardi senza poter contare nulla La questione è quindi elementare: chi ha investito una montagna di capitale proprio - Caltagirone e Del Vecchio - vuole avere voce in capitolo. (ilGiornale.it)

Francesco Gaetano Caltagirone (a sinistra) e Philippe Donnet alla fine dell'assemblea di Generali del 2017 - Reuters. COMMENTA E CONDIVIDI. . . . . . . Con le dimissioni di Francesco Gaetano Caltagirone si alza il livello dello scontro sul futuro di Assicurazioni Generali, la più grande compagnia assicurativa italiana. (Avvenire)

Nessuno esclude che Bardin – l’ad di Delfin “occhi” e “orecchie” di Del Vecchio dentro le Generali – possa prossimamente seguire l’esempio di Caltagirone ed uscire dal cda Il consiglio, secondo Caltagirone, gli avrebbe impedito di «dare il proprio contributo critico» e assicurare «un controllo adeguato». (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr