Mercato auto, luglio disastroso: vendite a -19,4%

FormulaPassion.it ECONOMIA

Il provvedimento approvato, per come è formulato, fa invece prevedere un rapido esaurimento dei fondi e, dunque, il rischio concreto che già a settembre ci sarà un nuovo stop del mercato”

E’ un luglio nero quello del mercato automobilistico italiano.

La diminuzione rispetto alle 136.768 immatricolazioni di luglio dello scorso anno è stata del 19,4%, un vero e proprio crollo considerando che a luglio 2020 ancora non erano entrati in vigore gli incentivi della Legge Rilancio. (FormulaPassion.it)

Ne parlano anche altri media

I trasferimenti di proprietà sono stati invece 313.150 a fronte di 273.622 passaggi registrati a luglio 2020, con un aumento di più del 14%. Le immatricolazioni delle vetture ad alimentazione alternativa, di contro, rappresentano esattamente la metà del mercato a luglio 2021 e il 43,9% nei primi sette mesi, in crescita del 65,1% nel mese e del 173,3% da inizio anno. (ciociariaoggi.it)

Nei sette mesi il gruppo ha venduto 390.897 auto, il 39,4% in più rispetto alle 280.368 dello stesso periodo del 2021 Stellantis ha immatricolato a luglio 39.779 auto, il 20,3% in meno rispetto alle 49.884 di un anno prima. (AGI - Agenzia Italia)

Se non altro in questi giorni vi è stata l’approvazione in Parlamento del rifinanziamento degli incentivi per la rottamazione. La diminuzione rispetto alle 136.768 immatricolazioni di luglio 2020, che ancora non beneficiava nemmeno degli incentivi della Legge Rilancio, è del 19,4%; mentre rispetto alle 153.331 unità di luglio 2019 il calo è del 28,1%. (Il Fatto Quotidiano)

Le auto più richieste. Crossover e fuoristrada hanno aumentato la quota di mercato (che è arrivata al 51% del mercato) rispetto al cumulato gennaio-luglio, mentre le berline si sono fermate al 45% del totale. (Motor1 Italia)

Il Parlamento ha approvato il rifinanziamento degli incentivi per la rottamazione, un provvedimento atteso ma «l’entità delle risorse è chiaramente inadeguata per sostenere, almeno sino alla fine del 2021, la sostituzione del maggior numero possibile di auto inquinanti con vetture euro 6», questa la dichiarazione del presidente dell’Unrae, Michele Crisci. (Corriere della Sera)

Il noleggio a breve termine segna un +50% a luglio con 5.397 nel mese di luglio, rimanendo però pesantemente negativo nel dato cumulato: 59.009 (-52,9%). Ford ha venduto 5.631 auto e 57.535 nel cumulato; poi Toyota con 6.455 immatricolazioni e 56.948 nel cumulato. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr