Tesla Semi, il camion superveloce di Elon Musk entra in produzione

Tesla Semi, il camion superveloce di Elon Musk entra in produzione
Corriere della Sera ECONOMIA

Oggi, però, secondo quanto riportato da Electrek Tesla starebbe finalmente per iniziare la produzione del suo autoarticolato full-electric, atteso dal settore dei trasporti, ma anche dai numerosi fan del marchio.

Però le consegne non sono partite né nel 2019, né nel 2020 e del Tesla Semi sembravano essersi perse definitivamente le tracce.

Fino al luglio 2021, quando - sempre secondo la stampa Usa - si diffonde la notizia che Tesla starebbe costruendo una linea di produzione in un nuovo edificio vicino alla gigafactory in Nevada e che sarebbe proprio dedicata alla produzione di Tesla Semi, al via entro fine anno

Infine, come annunciato da Musk, sarà il «più veloce, il più aerodinamico, il più sicuro e il più confortevole» tir a zero emissioni al mondo. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri media

Il principe Carlo è un fiero sostenitore dell'ambiente da moltissimi anni, quindi non stupisce che nel suo parco auto ci fosse un'opzione green. Messa in vendita da Castle Motors, la Model S del principe Carlo sfoggia una carrozzeria in Midnight Silver Metallic, con interni Premium completamente neri e finiture in legno di frassino (Automoto.it)

Ricordiamo che la rete Supercharger, comprensiva di 2.500 stazioni con 25.000 punti di ricarica in tutto il mondo, è attualmente riservata ai soli conducenti Tesla, anche se adesso la società prepara la svolta. (FormulaPassion.it)

Quando fu lanciato il Tesla Semi nel 2017, la casa automobilistica ha affermato che le versioni di produzione del camion elettrico, avevano opzioni di autonomia di 300 miglia e 500 miglia per un costo rispettivamente di $ 150.000 e $ 180.000. (ZON.it)

Tesla, Musk: "Apriremo i Supercharger ad altre marche entro fine anno"

A dare maggior concretezza a questo sospetto c’è la dichiarazione della PepsiCo, una delle più importanti Società interessate al mezzo pesante elettrico, che recentemente ha dichiarato di prevedere la consegna di 15 camion a zero emissioni per la sua struttura Frito-Lay a Modesto, in California (DMove.it)

Pare che questo rischi di attivarsi da solo, causando potenziali problemi di sicurezza per il guidatore. Avevamo previsto che nel corso di giugno il prezzo delle azioni Tesla (NASDAQ: ) sarebbe tornato ad aumentare ed effettivamente è stato così. (Investing.com)

Ad oggi Tesla è proprietaria di circa 25 mila strutture di ricarica per le auto elettriche. Tesla prevede di aprire la sua rete di Supercharger a veicoli elettrici di altre case entro la fine dell'anno, ha dichiarato su Twitter l'amministratore delegato Elon Musk in risposta ad un altro cinguettio. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr