Al via il referendum sulla cannabis, raccolte 50mila firme nelle prime 5 ore

Al via il referendum sulla cannabis, raccolte 50mila firme nelle prime 5 ore
La Stampa INTERNO

«Per battere l’ostruzionismo delle destre percorrere un’altra via è obbligatorio» ragiona il comitato promotore.

A pochi giorni dall’approvazione della Camera al testo base per depenalizzare la coltivazione della cannabis - per uso personale e di non oltre quattro piantine “femmine”, cioè quelle che producono il principio attivo Thc - è partita la raccolta firme per un referendum sulla depenalizzazione dell’uso. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

Non si è ancora conclusa la raccolta delle firme per il referendum sull’eutanasia legale, ma già è partita una raccolta per una consultazione sulla depenalizzazione della cannabis. Sono passate solo 48 ore, ma la conta delle adesioni ha quasi raggiunto la metà delle firme necessarie secondo Costituzione (mezzo milione). (L'HuffPost)

Il tutto mentre i principali media non ne parlano” così il deputato presidente di +Europa Riccardo Magi Oltre 220mila firme in 48 ora. (TgCal24.it)

È come se ci fosse una grande attesa per questa possibilità di discuterne, di cambiare, di legalizzare! “Sono 220mila firme in 48 ore. (SardiniaPost)

Referendum cannabis, raggiunte le 100mila firme nel giro di 24 ore

Non mi sono mai piaciuti i tentativi di far passare in modo libertario l’egoismo e il fregarsene della salute degli altri” così il deputato presidente di +Europa Riccardo Magi. Credo che nella giornata di oggi supereremo le 250mia firme, cioè in tre giorni la metà di quelle che ci servono (Liberoquotidiano.it)

Legalizzazione Cannabis, Magi: “Stiamo facendo la storia, in 48 ore oltre 220mila firme”. Legalizzazione Cannabis, Civati: “Non occorrono ulteriori commenti, bastano le cifre”. Quindi, in merito allo straordinario successo di pubblico rappresentato da questa prima due giorni di raccolta firme, Civati ha aggiunto che “Sono 220mila firme in 48 ore. (Italia Sera)

“Commento politico: ammazza che roba strepitosa – scrive Cappato – Commento organizzativo: firmate su http://referendumcannabis. Come promotori chiediamo che questo referendum non subisca discriminazioni per quanto riguarda i termini di tempo per il deposito delle firme”. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr