Omicidio all’alba a Misano, 49enne ucciso a colpi di spranga

News Rimini INTERNO

Sia la vittima che il presunto assassino vivevano in questa piccola area da circa un anno, dove sorgono anche alcuni prefabbricati.

Dopo un lungo interrogatorio nella caserma di Riccione, è stato arrestato in flagranza con l’accusa di omicidio volontario

Quando i militari del Radiomobile sono arrivati sul posto hanno trovato la vittima distesa nella sua roulotte con profonde ferite alla testa.

A dare l’allarme ai carabinieri di Misano sono state altre persone che vivono in quell’area, attirate dalle urla dei due uomini. (News Rimini)

Su altri media

Misano Adriatico, Nicola Donadio è morto nelle prime ore di oggi, 13 gennaio 2022, ucciso da diversi colpi di spranga per un effimero litigio. Misano Adriatico, Nicola Donadio ucciso a sprangate. Nicola Donadio, 50 anni, viveva in una roulotte-container in un’area riservata dal Comune di Misano Adriatico alle persone in difficoltà economica. (Notizie.it )

Emergono nuovi retroscena sull’omicidio dell’autista originario della provincia di Potenza e sul suo rapporto conflittuale con il vicino di casa. "Il 26 luglio scorso – spiega il legale – Donadio venne da me in studio per comunicarmi che il 24 giugno era stato aggredito dal suo vicino e aveva sporto querela. (il Resto del Carlino)

Le indagini degli inquirenti proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi. A seguito degli atti di rito i militari dell’Arma riconsegnavano la refurtiva all’avente diritto. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

Questo omicidio si poteva evitare, ma la solita inerzia amministrativa e degli uffici sociali con la relativa sottovalutazione del caso ha inciso pesantemente Tutto ciò non è avvenuto e probabilmente qualche responsabilità morale sull’accaduto l’amministrazione di Misano ce l’ha – attacca l’avvocato Erbetta -. (News Rimini)

Lascia 5 figli piccoli Nicola Donadio, il 50enne originario di Potenza ma residente a Misano Adriatico, ucciso all'alba di mercoledì dal proprio vicino di casa in seguito a una lite scoppiata per futili motivi. (RiminiToday)

Lo ha colpito alla testa, almeno tre volte, con un bilanciere di ferro per i pesi. (Libertas San Marino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr