Titoli growth e value: per gli esperti il contesto finanziario promuove i secondi

Milano Finanza ECONOMIA

"Il contesto economico e finanziario si sta spostando a favore del value rispetto al growth.

"Nonostante il rallentamento in termini di crescita economica", spiegano gli esperti, "la traiettoria rimarrà a un livello elevato, sostenendo così gli asset di rischio.

Tra i titoli value ci sono anche molte opportunità di investimento Esg

Anche secondo Marco Pirondini e Alec Murray di Amundi, attualmente i titoli value Usa, in particolare, scambiano con il livello di sconto più elevato rispetto ai titoli growth dal 1999. (Milano Finanza)

La notizia riportata su altri media

L’inflazione e i titoli di Stato: al portafoglio serve il check-up di Luigi dell'Olio. La fiammata dei prezzi negli Stati Uniti e in Europa può avere sui bond effetti molto differenziati, a seconda delle scadenze e degli emittenti, ecco i fattori che analisti e gestori oggi suggeriscono di considerare (La Repubblica)

In altre parole, se l’inflazione dovesse continuare a surriscaldarsi, il FOMC potrebbe decidere di agire più rapidamente per ridurre gli acquisti di asset. Si tratta del cosiddetto piano “illustrativo“ delineato nei verbali del del Federal Open Market Committee svoltosi il 21-22 settembre, pubblicati la scorsa settimana. (Investing.com)

Si aspetta che l’inflazione si moderi e ha affermato che gli aumenti dei tassi di interesse sono probabilmente ancora prematuri Negli ultimi commenti della Fed , il governatore Christopher Waller ha affermato che la banca centrale dovrebbe iniziare a ridurre il suo programma di acquisto di obbligazioni il mese prossimo. (Money.it)

L'impasse è ancora più evidente in Ungheria e Repubblica Ceca, dove le elezioni parlamentari hanno reso più complesso il compito delle banche centrali, che hanno fatto da apripista all'inasprimento monetario nell'Unione europea. (Yahoo Finanza)

Nella seconda fase si è materializzata l’inflazione con incrementi di prezzi che in alcuni casi non si vedevano da oltre un decennio. La fase precedente va bene a tutti solo se l’incremento dei prezzi non comincia a diventare un problema per arrivare tranquillamente alla fine del mese (Il Sussidiario.net)

È l’equivalente di vendere allo scoperto un titolo azionario e permette di trarre beneficio nel momento in cui il rendimento di un bond sta salendo e il suo prezzo, di conseguenza, scende. Trasformiamo insomma un rischio in opportunità e per far questo utilizziamo strumenti derivati (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr