Gli oppositori alla Legge Covid-19 espongono le loro ragioni

Gli oppositori alla Legge Covid-19 espongono le loro ragioni
Ticinonline SALUTE

No sorveglianza di massa - Gli oppositori alla legge rinfacciano inoltre all'esecutivo di voler istituire una "sorveglianza elettronica di massa" su modello cinese.

Un ritorno alla normalità - Tutti argomenti già confutati dal Governo, secondo cui la Legge Covid-19 rappresenta invece lo strumento principale per contrastare le conseguenze sociali ed economiche della pandemia.

iscriminazione, vaccinazione forzata e sorveglianza di massa: sono gli elementi principali invisi agli oppositori della legge Covid-19 contro la quale hanno lanciato un referendum (bis) - raccogliendo oltre 62mila firme - previsto il prossimo 28 di novembre. (Ticinonline)

La notizia riportata su altri media

Con 315.285 tamponi, 201 mila piu’ di ieri, tanto che il tasso di positivita’ scende da 1,3% a 0,8%. Continua a calare il numero degli attualmente positivi, 1.560 in meno (ieri -702), e sono 82.546 (il Fatto Nisseno)

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Covid sul nostro territorio, oggi 11 Ottobre 2021, sono stati rilevati 1.516 casi positivi da Coronavirus sempre riferiti alle ultime 24 ore. (vulturenews.net)

Gli oppositori alla legge stigmatizzano inoltre l’intenzione del legislatore di voler istituire una «sorveglianza elettronica di massa» su modello cinese. Mediante questa legge, inoltre, il Consiglio federale avoca a sé sempre maggiore potere a scapito del Parlamento e, in definitiva, del popolo. (Corriere del Ticino)

“La legge Covid discrimina i non vaccinati”

Progetto Take Care: video in 5 lingue per fare ancora di più. Accesso libero, coinvolgimento delle associazioni, informazione, passaparola. Adesso, con il progetto Take Care, anche un video in cinque lingue. (La Nazione)

Al momento l’indicazione è di sottoporsi alla terza dose se si hanno più di sessant’anni o delle patologie per cui si è particolarmente a rischio”. Allo stesso tempo oggi il popolo si interroga sulla terza dose, la quale sta ormai per essere confermata per tutti. (Tecnoandroid)

Discriminazione, vaccinazione forzata e sorveglianza di massa: sono gli elementi principali invisi agli oppositori della legge Covid-19 contro la quale hanno lanciato il referendum previsto il prossimo 28 di novembre. (Ticinonews.ch)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr