Mafia e Petrolio, arrestata l’ereditiera e cantante Ana Bettz: «Era il capo dell’impresa criminale». A Gabriel Garko soldi in nero per le serate

Mafia e Petrolio, arrestata l’ereditiera e cantante Ana Bettz: «Era il capo dell’impresa criminale». A Gabriel Garko soldi in nero per le serate
Open CULTURA E SPETTACOLO

Perdonami io ho soci che si chiamano Tronchetti Provera e Silvio Berlusconi», dice la donna non sapendo di essere intercettata

Nel 2019 la donna era già stata fermata mentre cercava di oltrepassare il confine a Ventimiglia con la sua Rolls Royce, nel cui bagaglio le autorità avevano trovato 300 mila euro in contanti.

Tra gli arrestati c’è Anna Bettozzi – nome d’arte: Ana Bettz -, vedova del petroliere Sergio Di Cesare, che secondo le accuse sarebbe amministratrice di fatto della Made Petrol Italia (Open)

La notizia riportata su altri media

E sono, effettivamente, imponenti i numeri dell’inchiesta “Petrolmafie Spa”, curata dalle procure di Roma, Napoli, Catanzaro e Reggio Calabria. La Camorra e il clan Moccia. Sul fronte anti-camorra hanno operato le DDA di Napoli e Roma, a mezzo di indagini rispettivamente sul clan Moccia e sulla Max Petroli SRL. (Tiscali Notizie)

Agli indagati sono contestate a vario titolo le accuse di associazione a delinquere di stampo mafioso, riciclaggio e frode fiscale di prodotti petroliferi. La prima tipologia di frode consisteva nell’importazione, perlopiù dall’est-Europa, di prodotti petroliferi artefatti e oli lubrificanti, successivamente immessi in commercio come gasolio per autotrazione (Il Fatto Quotidiano)

Seguendo le vicende di questo gruppo imprenditoriale e' emersa la presenza, nemmeno tanto occulta, di personaggi legati a importanti gruppi di Camorra» Nel corso dell'operazione sono stati sequestrati immobili, società e denaro contante per un valore di circa un miliardo di euro. (La Stampa)

Petrolmafie Spa, 71 arresti e sequestri per un miliardo di euro

Con l'attore Gabriel Garko avrebbe stipulato un contratto a fini pubblicitari. Un dialogo finito agli atti dell'inchiesta perché per l'accusa quei soldi da dare in nero a Garko altro non era che denaro da reinvestire nell'attività imprenditoriale della donna. (L'Unione Sarda.it)

In tal modo, dal 2018 al 2019, sono stati movimentati circa 6.000.000 di litri di gasolio per autotrazione di provenienza illecita, cui corrisponde un’evasione di accisa pari ad euro 5.766.018,60. Condividi. (Paesenews)

Seguendo le vicende di questo gruppo imprenditoriale è emersa la presenza, nemmeno tanto occulta, di personaggi legati a importanti gruppi di Camorra” Scacco alle Petrolmafie con decine di arresti tra Lazio, Campania e Calabria. (LA NOTIZIA)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr