L’Fmi alza le stime per il Pil dell’Italia: +5,8% nel 2021 e +4,2% nel 2022. Al ribasso Usa e Germania

L’Fmi alza le stime per il Pil dell’Italia: +5,8% nel 2021 e +4,2% nel 2022. Al ribasso Usa e Germania
La Stampa INTERNO

Cresce invece più delle attese la Francia nel 2021, quando il Pil segnerà un +6,3% (+0,5 punti).

Resta invece invariata e in linea con le stime dell'esecutivo la crescita attesa nel 2022.

Nel 2022 la crescita è invece attesa rallentare a +3,9% (-0,3 punti)

Al ribasso anche Stati Uniti e Germania. Gli Stati Uniti crescono meno del previsto: il Pil nel 2021 salirà del 6%, un punto percentuale in meno rispetto alle stime di luglio. (La Stampa)

Se ne è parlato anche su altre testate

Ma c'è rischio del ritorno dell'inflazione a livelli pre-pandemia. Condividi. Il Fondo Monetario Internazionale rivede al rialzo leper l'Italia per il 2021, quando il Pil è atteso salire del 5,8%, ovvero 0,9 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di luglio. (Rai News)

Tra le principali economie, le prospettive di crescita per gli Stati Uniti sono state ridotte di 0,1 punti percentuali al 6% quest'anno. Le prospettive del Giappone sono state abbassate di 0,4 punti percentuali al 2,4% (Milano Finanza)

LA CORSA DEL DEBITO PUBBLICO Loading. La maggior parte dei 16.900 miliardi di dollari di misure annunciate per combattere la pandemia scadranno quest’anno. (Il Sole 24 ORE)

Fmi alza stima pil italiano (+5,8%) e taglia quello globale. Preoccupa l'inflazione

E' quanto emerge dal Fiscal Monitor del FMI, secondo cui alti e crescenti livelli di debito pubblico e privato sono associati a maggiori rischi per la stabilità finanziaria e per le finanze pubbliche. (ilmessaggero.it)

Un quadro d'insieme nel quale, almeno nei numeri, si distingue positivamente l'Italia che vanta una delle migliori revisioni rispetto alle stime dello scorso luglio. Ma dietro questi numeri complessivi ci sono grandi spostamenti, che disegnano una forbice tra aree geografiche ed economiche che si allarga sempre più. (la Repubblica)

Per questo il Fondo ha rivisto lievemente al ribasso l’outlook sulla crescita del Pil globale dal +6% previsto a luglio al +5,9%. Nel suo World Economic Outlook per l’Italia stima una crescita del 5,8% nel 2021, seguita da un +4,2% nel 2022. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr