Iss, ecco la bozza: Sicilia resta gialla, la Sardegna bianca

Sardegna Live INTERNO

I dati della bozza di monitoraggio Iss-Ministero della Salute all'esame della cabina di regia, che saranno presentati oggi, secondo quanto si apprende, non segnalano situazioni di ulteriore peggioramento per l'isola che, nonostante alcune preoccupazioni nel giorni scorsi, non rischia un passaggio in zona arancione.

Il miglioramento dei parametri ha messo al sicuro anche alcune altre regioni come la Sardegna e la Calabria che assieme alle altre restano bianche. (Sardegna Live)

Ne parlano anche altri media

La situazione negli ospedali "salva" Sardegna e Calabria, che resteranno in zona bianca almeno fino al 19 settembre. Le regioni italiane in zona rossa per l'Europa. Colori e zone differenti nella mappa aggiornata dell'Ecdc, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie. (UdineToday)

Il miglioramento dei parametri ha messo al sicuro anche alcune altre regioni come la Sardegna e la Calabria che assieme alle altre restano bianche. Tre Regioni e Province autonome – Friuli Venezia Giulia, Lombardia e Provincia autonoma di Bolzano – risultano classificate a rischio moderato questa settimana. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Rispettivamente, secondo i dati del monitoraggio settimanale, l’incidenza è pari a 148,7 casi per 100mila abitanti in Sicilia, 92,1 in Calabria e 91,4 nella PA di Bolzano (periodo di riferimento 3-9 settembre 2021). (La Sicilia)

Rispettivamente, secondo i dati del monitoraggio settimanale, l'incidenza è pari a 148,7 casi per 100mila abitanti in Sicilia, 92,1 in Calabria e 91,4 nella provincia autonoma di Bolzano (periodo di riferimento 3-9 settembre 2021). (AgrigentoNotizie)

Verso l’estensione del Green pass. Probabile estensione, la prossima settimana, del Green Pass per tutti i lavoratori del pubblico e del privato. In 7 Province si contano oltre 150 casi per 100.000 abitanti: Siracusa (231), Messina (189), Ragusa (170), Trapani (170), Catania (165), Prato (164) e Caltanissetta (159). (BlogSicilia.it)

Il tasso di occupazione in terapia intensiva è ancora in lieve aumento al 6,2% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute) rispetto al 5,7 della settimana scorsa. È quanto emerge dalla bozza di monitoraggio settimanale attualmente all’esame della Cabina di regia. (Corriere della Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr