110, si riparte con la cessione del credito: ecco la nuova offerta Intesa Sanpaolo

InvestireOggi.it ECONOMIA

110, si riparte con la cessione del credito: ecco la nuova offerta del gruppo bancario Intesa Sanpaolo. Quindi, il 110 riparte con l’acquisizione dei crediti fiscali da parte di Intesa Sanpaolo.

Ed al riguardo ecco, nello specifico, la nuova offerta Intesa Sanpaolo.

Per il superbonus 110, dopo le ultime modifiche a livello legislativo, si riparte con la cessione del credito fiscale.

Proprio per effetto delle ultime variazioni a livello legislativo sul superbonus 110, infatti, il gruppo bancario Intesa Sanpaolo ha aggiornato le condizioni sull’acquisto dei crediti fiscali. (InvestireOggi.it)

La notizia riportata su altri media

Dunque, una volta ricevuto il credito dall’impresa o dal contribuente titolare dello stesso credito, la banca può cederlo direttamente ai clienti professionali. decreto Aiuti, ha previsto che le banche possono cedere i crediti edilizi ai propri clienti professionali senza dovere attendere la quarta cessione. (InvestireOggi.it)

Lo ha detto il presidente di Banca Mediolanum, Giovanni Pirovano, a margine dell’inaugurazione di un nuovo Family Banker Office a Roma. . “Le banche hanno aiutato famiglie e imprese a superare il periodo del Covid”. (Sardegna Reporter)

Più in dettaglio, per quanto riguarda il Superbonus, i crediti di imposta ceduti dai contribuenti e in attesa di accettazione dopo 30 giorni ammontano a quasi 4 miliardi, per un numero di rate pari a 4.771.507, di cui quasi 3 miliardi relativi alla prima cessione o sconto. (Qualenergia.it)

Presenti al taglio del nastro, il presidente di Banca Mediolanum, Giovanni Pirovano e il Regional Manager per il Centro-Sud della banca, Costante. Turchi. xc4/abr/gtr (Sardegna Reporter)

Cessione parziale del credito: attraverso lo “stato di avanzamento dei lavori”. Le cessioni del credito possono dunque essere cedute separatamente anche a soggetti diversi e ciò può non comportare il divieto di cessione parziale del credito (Il Sussidiario.net)

121 del decreto Rilancio, concernente la cessione dei crediti derivanti da interventi edilizi “optabili”, è nuovamente oggetto di integrazioni e modifiche da parte del neo introdotto art. La novella, precisamente, prevede la proroga di uno dei due termini legislativi che il beneficiario deve rispettare per poter godere dell’agevolazione fiscale. (Ipsoa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr