A Ramallah commemorazione per la giornalista di Al Jazeera uccisa

A Ramallah commemorazione per la giornalista di Al Jazeera uccisa
Agenzia askanews ESTERI

(askanews) – A Ramallah, in Cisgiordania, cerimonia di commemorazione per Shireen Abu Akleh, la giornalista palestinese di al Jazeera uccisa mentre era impegnata nella copertura di un’operazione delle forze dello Stato ebraico al campo profughi di Jenin.

A Ramallah commemorazione per la giornalista di Al Jazeera uccisa. Alla cerimonia presente anche il presidente palestinese Abu Mazen. Roma, 12 mag. (Agenzia askanews)

Ne parlano anche altri giornali

Serve far chiarezza sulla sua morte, ma soprattutto serve rilanciare con forza il processo di pace fra Israele e Palestina" Funerali che hanno visto altri vergognosi momenti con delle cariche nei confronti di chi portava il feretro sulle spalle, altra tensione, altro dolore". (Tiscali Notizie)

L'autorità nazionale palestinese ha rifiutato una inchiesta congiunta dichiarando che porterà la vicenda davanti alla Corte Penale Internazionale (Today.it)

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 MAG - Sono iniziati in un clima di forte tensione a Gerusalemme i funerali di Shireen Abu Akleh, la reporter colpita a morte due giorni fa a Jenin durante uno scontro a fuoco fra soldati israeliani e miliziani palestinesi. (Gazzetta di Parma)

Reporter uccisa, la polizia israeliana carica durante il funerale. L’Ue: “Sconvolgente” - L'Unione Sarda.it

Questa mattina i soldati israeliani hanno sparato granate assordanti e aggredito i palestinesi che trasportavano la bara della giornalista Shireen Abu Akleh davanti a un ospedale di Al-Quds (Gerusalemme). (L'AntiDiplomatico)

Sempre secondo la televisione, all’uscita dall’ospedale St. Fonti palestinesi affermano che la polizia israeliana ha lanciato granate stordenti. (Il Fatto Quotidiano)

"L'Unione europea è sconvolta", ha commentato invece l'Alto rappresentante per la politica estera Josep Borrell, condannando "l'uso sproporzionato della forza e il comportamento irrispettoso della polizia israeliana nei confronti dei partecipanti al corteo funebre". (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr