Fase 3, stop alla distanza sui treni. Locatelli: "Preoccupa, serve riflessione". Assessore Lazio: "Messaggio sbagliato"

Fase 3, stop alla distanza sui treni. Locatelli: Preoccupa, serve riflessione. Assessore Lazio: Messaggio sbagliato
la Repubblica la Repubblica (Interno)

Questa decisione si accompagni ai test rapidi a viaggiatori su treni e i voli.

Una decisione su cui ieri è intervenuto persino il Capo dello Stato Sergio Mattarella , invitando a non abbassare la guardia.

La notizia riportata su altri giornali

Tantissimi però domenica non sono potuti partire dopo che è tornato il distanziamento sui treni ad alta velocità. Risultato dell’ordinanza del Governo che ha ripristinato la possibilità di viaggiare sull’alta velocità solo con il 50% dei passeggeri, la cancellazione di numerosi convogli con annessi disagi. (QuiFinanza)

Ma la scelta fatta dalla Sicilia finisce nelle polemiche con Roma e anche inq uelle locali “Il ministro della Salute ha ribadito l’obbligo di distanziamento di un metro sui mezzi pubblici di trasporto. (BlogSicilia.it)

Trenitalia rammenta infine ai passeggeri che anche la loro "collaborazione è fondamentale per un viaggio sicuro" e li invita "ad indossare la mascherina e igienizzare spesso le mani". (la Repubblica)

Trenitalia taglia di nuovo i posti. Trenitalia ha inviato un’email ai viaggiatori annunciando che «resta confermato il distanziamento e il limite del 50% di posti da occupare a scacchiera. Mascherine: si va verso proroga. (Il Primato Nazionale)

Una giungla di interpretazioni normative che dovrebbe essere risolta solo la prossima settimana. "Continuerò ad essere prudente - spiegava un giovane che sta iniziando le vacanze estive con alcuni amici - . (La Repubblica)

da Brevi ferroviarie del 02 agosto 2020. Covid-19, Italo cancella collegamenti per ripristino distanziamento sociale. Comunicato stampa Italo. Italo informa che - al fine di ottemperare a quanto previsto dall'ordinanza emessa improvvisamente ieri 1° agosto dal Ministro della Salute che reintroduce, con decorrenza immediata, l'obbligo di distanziamento nei treni ad alta velocità e a lunga percorrenza (vedi Brevi ferroviarie del 02/08/2020) - è stata costretta, suo malgrado, a cancellare 8 treni della mattina (9919/9921 Torino - Salerno 07:33; 9975 Milano - Napoli 09:15; 9927/9929 Torino - Salerno 9:33; 8111/8113 Torino - Reggio Calabria 05:23; 8143 Torino - Reggio Calabria 13:23; 8126 Ancona - Milano 13:40; 8131 Milano - Ancona 08:45; 8135 Milano - Ancona 11:40) e numerosi biglietti per i treni del pomeriggio, arrivando a coinvolgere circa 8.000 passeggeri che non hanno potuto fruire del biglietto già acquistato. (Ferrovie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr