Scuola, emanata la nuova ordinanza: torna la DDI (didattica digitale integrata) a scelta

TeleRama News INTERNO

– Mentre il Governo annuncia il ritorno in classe in presenza dal 7 aprile, il governatore Michele Emiliano tira dritto e ripristina il sistema della Ddi (Didattica digitale Integrata) a richiesta.

Sulla base del numero di contagi in aumento in tutta la regione e della situazione epidemiologica, il governatore ha deciso di garantire alle famiglie il diritto di scelta, come già fatto in precedenza. (TeleRama News)

Su altre testate

«Vedremo - conclude -, credo che da parte governativa abbiano qualcosa a che dire rispetto all’ordinanza pugliese» Questa misura, ossia la scelta delle famiglie se mandare o meno i figli a scuola, costituirebbe a detta del presidente Emiliano una misura più restrittiva rispetto a quelle previste dal governo. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

145.721 sono i pazienti guariti. 51.220 sono i casi attualmente positivi. (BitontoLive)

Emessa alle 20,30 della sera di Pasqua, nel pieno dei giorni di vacanza prima della riapertura delle scuole, quando la riorganizzazione se non impossibile è evidentemente complicata, l'ordinanza sulla scuola del governatore Michele Emiliano (la quindicesima della seconda ondata Covid, da ottobre ad oggi) fa discutere, chiama i dirigenti scolastici alla difficile interpretazione di una stesura complicata delle nuove norme e si attira nuovi. (quotidianodipuglia.it)

Tale scelta è esercitata una sola volta e per l’intero periodo di vigenza delle presenti disposizioni. Bari, 05 aprile 2021. (StatoQuotidiano.it)

Tale scelta è esercitata una sola volta e per l’intero. L’ordinanza – chiarisce il governatore – “consente alle famiglie pugliesi che lo desiderano di tutelare la loro salute attraverso la libera richiesta di didattica digitale integrata“. (Tecnica della Scuola)

Pubblicità in concessione a Google. Anche alcuni diversamente abili maggiorenni, in elenco al Dipartimento di Prevenzione, che frequentano le strutture socio sanitarie, sono stati vaccinati perché in possesso dei requisiti previsti. (Grottaglie in rete)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr