A Carpi si commemora la strage di via D’Amelio

A Carpi si commemora la strage di via D’Amelio
Approfondimenti:
COOPERATIVA RADIO BRUNO srl INTERNO

E proprio quest’ultimo ha ricordato la stagione delle stragi che in quegli anni sconvolse il Paese, e che poche settimane prima aveva causato la morte del collega e amico di una vita di Borsellino, ovvero Giovanni Falcone.

A testimoniare l’impegno del mondo del volontariato per la legalità è stata poi Alessandra Guerrini, che ha ringraziato tutta la rete di volontari e associazioni che da anni si impegnano quotidianamente sul territorio. (COOPERATIVA RADIO BRUNO srl)

Se ne è parlato anche su altri media

Questa riforma della giustizia non viene fatta perché l’Europa ci chiede processi più brevi. Imporre tempistiche così strette, sostiene il magistrato, non farà altro che creare “una giustizia ingiusta. (Il Fatto Quotidiano)

Alle 16 ci saranno gli interventi dei familiari delle vittime della strage di Via D'Amelio e dei familiari di vittime di mafia. Poi, tornando in via D'Amelio, alle 21 saranno inaugurate le luci tricolore sull'Albero della Pace alla presenza del sindaco Leoluca Orlando. (PalermoToday)

I mafiosi preferiscono avvicinare i funzionari pubblici più che i politici per ottenere appalti Il procuratore Lo Voi: "Borsellino, non solo mafia. (La Repubblica)

Strage di via D'Amelio, Borsellino jr contro Maresca: «Restituisca l'agenda rossa» - Il Mattino.it

"Ora tocca a me" aveva detto lo stesso Borsellino quando aveva appreso della morte del suo collega e amico Falcone. Ventinove anni fa, il 19 luglio del 1992, in via D'Amelio rimasero uccisi il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della scorta Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. (MolfettaViva)

Il sindaco del capoluogo siciliano all'Albero della Pace: "I bambini testimoniano voglia di futuro". (LaPresse)

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati «Maresca mi restituisca l'agenda rossa che gli regalai con dedica, non può difendere contemporaneamente i valori di Paolo Borsellino e quelli di Berlusconi». (ilmattino.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr