Entella in C, ma Gozzi pensa già al futuro: "Lo staff dirigenziale sarà confermato"

Entella in C, ma Gozzi pensa già al futuro: Lo staff dirigenziale sarà confermato
TUTTO mercato WEB SPORT

Anche per questo l’attaccamento della famiglia Gozzi non è in discussione e il nostro approccio non cambierà.

Entella in C, ma Gozzi pensa già al futuro: "Lo staff dirigenziale sarà confermato". vedi letture. Nella giornata di oggi è arrivata la notizia della retrocessione matematica in Serie C dell’Entella.

Ripartiamo dalla nostra identità, dal nostro senso di appartenenza e dall’attaccamento alla maglia lavorando senza tregua per fare bene nella prossima stagione”

Un’organizzazione che funziona deve essere flessibile ma anche resiliente, nel senso che deve saper resistere e mantenere la calma nelle difficoltà. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altri media

Vicenza 44, Pisa 44, Frosinone 43, Pordenone 41, Ascoli 40, Cosenza 35, Reggiana 34, Pescara 29, Entella 23 Serie B: 35a Giornata, la capolista Empoli cade dopo sei mesi Monza espugna Salerno e torna in corsa per promozione diretta. (Blunote)

Il presidente Tonino Gozzi, artefice del fenomeno Entella (portata dall'Eccellrenza alla serie B) scrive una lettera aperta: "L'anno prossimo l’Entella tornerà a giocare in Lega Pro. Dobbiamo ritrovare la nostra vera identità e quello spirito di appartenenza, di agonismo, di attaccamento alla maglia perduti nell’ultima stagione" (La Repubblica)

Se questo vantaggio dovesse continuare fino alla fine, non si giocherebbe il playout con retrocessione diretta delle ultime quattro in classifica Vince anche la Reggiana contro il Pordenone e come detto l'Ascoli con l'Empoli: la squadra di Sottil, quintultima in classifica, ha 5 punti di vantaggio sul Cosenza quartultimo. (TUTTO mercato WEB)

Virtus Entella retrocessa: la squadra di Volpe saluta la B

Ripartiamo dalla nostra identità, dal nostro senso di appartenenza e dall’attaccamento alla maglia lavorando senza tregua per fare bene nella prossima stagione” Bisogna sempre credere al progetto comune e non mollare mai perché se si sopravvive ai momenti peggiori tutto può ancora succedere. (Genova24.it)

Apre D’Urso complice il tocco di Hjulmand, quindi il momentaneo pareggio del capocannoniere Coda. Di Jallow e Cappelletti i gol dei veneti intervallati dal momentaneo pareggio di Rodriguez. (Tifo Cosenza)

Troppi i 12 punti di distacco sulla squadra di Occhiuzzi, per non parlare dei 17 dall’Ascoli sedicesimo. Non hanno aiutato i risultati delle altre squadre fortemente negativi: il Cosenza quartultimo ha infatti vinto contro il Pescara penultimo. (Stadionews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr