Morto Paul Ritter a 54 anni, ha recitato in Chernobyl e Harry Potter

Morto Paul Ritter a 54 anni, ha recitato in Chernobyl e Harry Potter
Gossip e TV CULTURA E SPETTACOLO

Poi è diventato un volto della serie tv Friday Night Dinner

Ha esordito in televisione negli anni Novanta, la prima voce nella sua carriera è Metropolitan Police, una serie tv in cui è apparso in due episodi.

L’attore si è spento a 54 anni a causa di un tumore al cervello contro cui ha lottato fino all’ultimo.

Il pubblico lo ha conosciuto per il ruolo dell’ingegnere russo Djatlov nella serie tv Chernobyl, in onda su Sky, e per aver recitato anche in Harry Potter. (Gossip e TV)

Ne parlano anche altri media

Nato nel Kent nel 1966, si divideva fra il teatro, il cinema e la televisione, con ruoli sul grande schermo in film come «Quantum of Solace» o «Nowhere Boy». È morto l’attore britannico Paul Ritter. (La Stampa)

Grave lutto nel mondo del cinema, è morto Paul Ritter, attore famoso in tutto il mondo per una serie di interpretazioni magistrali, scomparso a 54 anni. Piero Molducci è morto/ Allenatore di pallavolo stroncato a 65 anni da tumore. (Il Sussidiario.net)

L’ultimo lavoro che ha portato a termine è stata la serie tv britannica “Belgravia” nel 2020 Paul Ritter, produttore cinematografico, ma soprattutto bravissimo attore del grande e del piccolo schermo, è morto all’età di 54 anni. (Bigodino.it)

È morto Paul Ritter, attore di Chernobyl e Harry Potter: aveva 54 anni

Nella fiction Paul Ritter vestiva i panni dell’ingegnere Anatolij Djatlov, assistente capo della centrale elettrica nucleare di Cernobyl Si tratta di Paul Ritter, interprete di numerose pellicole di successo. (Yeslife)

Paul Ritter, attore 54enne noto per il ruolo dell’ingegnere russo Djatlov nell’acclamata miniserie tv Sky “Chernobyl”, è morto a causa di un cancro al cervello. Ad annunciare la notizia della sua scomparsa, avvenuta lunedì, è stato il suo agente: “È con grande tristezza che possiamo confermare che Paul Ritter è morto ieri sera. (Tv Fanpage)

L’attore è deceduto lunedì a causa di un tumore al cervello: «È morto sereno, a casa, con la moglie Polly e i figli Frank e Noah al suo fianco — ha detto il suo agente nell’annunciarne la scomparsa. Era un attore di grande talento, capace di interpretare un’enorme varietà di ruoli sul palco e davanti allo schermo. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr