Mafia, estorsioni e droga: a Messina 33 arresti

LaPresse INTERNO

del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina e della Squadra Mobile della Questura di Messina che hanno consentito di documentare l’attuale operatività dei sodalizi mafiosi operanti nella zona centro della città dello Stretto, nel settore delle estorsioni in danno di esercizi commerciali, del traffico di stupefacenti e del controllo di attività economiche nel campo della ristorazione, del gioco e delle scommesse su eventi sportivi

Operazione congiunta di Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato. (LaPresse)

Su altri media

APPROFONDIMENTI . È in corso la conferenza stampa via streaming con i quattro procuratori (Napoli, Roma, Catanzaro e Reggio Calabria) che hanno coordinato le indagini che stamattina hanno portato all'arresto di una settantina di persone e al sequestro di beni per un miliardo di euro a carico di più associazioni criminali italiane. (ilmattino.it)

E’ il risultato di un’inchiesta congiunta delle Direzioni distrettuali antimafia di Reggio Calabria, Catanzaro, Napoli e Roma, coordinate dalla Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, su un’enorme frode fiscale legata a prodotti petroliferi. (LaPresse)

Roma, 9 apr. (LaPresse)

Il lavoro di quattro Procure. L’operazione, secondo quanto si è appreso, è frutto di 4 diverse indagini, coordinate dalle diverse Procure antimafia di Catanzaro, Reggio Calabria, Napoli e Roma e dalla Direzione nazionale antimafia. (Corriere della Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr