Covid, Cavaleri (EMA): “no a troppi booster, possono creare problemi con la risposta immunitaria”

Covid, Cavaleri (EMA): “no a troppi booster, possono creare problemi con la risposta immunitaria”
MeteoWeb SALUTE

Ma sulla quarta dose, somministrata a breve distanza di tempo, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) frena.

I dati sull’impatto nella vita reale mostrano che somministrare una dose booster rafforza la risposta immunitaria e ripristina o estende la protezione”, ha affermato Marco Cavaleri, capo della strategia vaccinale dell’EMA durante la conferenza stampa dell’11 gennaio da Amsterdam.

MeteoWeb. (MeteoWeb)

Se ne è parlato anche su altre testate

Intanto il ministero della Salute accoglie le richieste delle Regioni sui conteggi dei casi Covid, un cambio di passo che potrebbe allontanare dal cambio di colore le regioni in bilico. Con una circolare viene chiarito che i pazienti ricoverati in ospedale per cause diverse dal Covid che risultino positivi al virus, ma asintomatici, saranno sì considerati casi Covid ma non verranno inseriti tra i ricoveri dell’area medica Covid. (modenaindiretta.it)

Conclusioni. L’intervento di Marco Cavaleri non conferma affatto la teoria della cosiddetta sindrome di immunodeficienza acquisita da vaccino (Vaids) a seguito della somministrazione del booster contro il Sars-CoV-2. (Open)

Sono le conclusioni del seminario della Coalizione internazionale delle autorità di regolamentazione dei medicinali, guidata dall'Agenzia europea per i medicinali (Ema) e dalla Food and Drug Administration (Fda) americana. (Ticinonews.ch)

Quarta dose di vaccino contro Omicron, l'Ema frena: “Prima vogliamo vedere i dati clinici” - NewsGo

«Non abbiamo ancora dati sulla quarta dose per poterci esprimere – ha concluso Cavaleri – ma ci preoccupa una strategia che prevede di andare avanti con le vaccinazioni a distanza di poco tempo» (Il mattino di Foggia)

Vaccino: quarta dose e il parere degli esperti. Cavaleri, in conclusione delle sue dichiarazioni, ha aggiunto: “Sta emergendo il confronto su una seconda dose di richiamo con gli stessi vaccini attualmente in uso. (VNews24)

Quarta dose di vaccino contro Omicron, l’Ema frena: “Prima vogliamo vedere i dati clinici”. Emer Cooke, Direttore Esecutivo dell’Ema: “È necessario avere a disposizione i dati clinici per approvare un nuovo vaccino” specifico contro la variante Omicron. (Newsgo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr