Il vaccino Covid di Pfizer si può conservare a -20° C per due settimane: perché è un’ottima notizia

Scienze Fanpage ECONOMIA

Si tratta di un'ottima notizia poiché fino ad oggi si sapeva che per conservare correttamente il tozinameran/BNT162b2 (nome commerciale Comirnaty) fosse necessaria una temperatura “ultrafredda” tra i – 70 e i – 80° C, fino allo scongelamento.

Ciò avrà un impatto positivo sulla distribuzione e sullo stoccaggio dei flaconcini, che necessitano di contenitori speciali per essere trasportati.

Il vaccino anti COVID di Pfizer può essere conservato a una temperatura di congelamento di – 20° C per due settimane. (Scienze Fanpage)

Su altri media

I bambini non rientrano nel piano vaccinale perché non sono ancora stati fatti i trial clinici sulla popolazione sotto i 16 anni. Il sistema immunitario dei bambini è ancora in fase di maturazione ed è imprevedibile. (Today.it)

La Food and Drug Administration ha approvato la conservazione e il trasporto del vaccino Pfizer contro il Covid-19 alle normali temperature del frigorifero sino a due settimane, anziché a temperature ultra fredde. (l'Adige)

Già la scorsa settimana i due produttori avevano chiesto l'autorizzazione all'Authority a stelle e strisce per poter conservare e trasportare le fiale della cura a temperature di refrigerazione standard, vale a dire -20 gradi, dopo i risultati promettenti delle sperimentazioni. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr