Registro elettronico hackerato, è un ransomware: i consigli per professori e studenti

Registro elettronico hackerato, è un ransomware: i consigli per professori e studenti
Per saperne di più:
Cyber Security 360 INTERNO

Il primo consiglio per docenti e alunni è dunque quello di cambiare la password di tutti gli altri servizi online che utilizzano le stesse credenziali di accesso al registro elettronico.

I consigli per professori e studenti. In realtà, sembrerebbe che il ransomware che ha colpito il registro elettronico di Axios sia riuscito a criptare i dati relativi alle credenziali di accesso al servizio utilizzate da insegnanti e alunni. (Cyber Security 360)

Ne parlano anche altri media

Da alcuni giorni non si ottiene nessuna risposta dalla piattaforma A comunicarlo è la società Axios, che rifornisce il servizio in Italia nel 40% delle scuole italiane. (Rai News)

Scusandoci per l’ulteriore disagio, siamo a comunicarvi che le attenzioni e i dovuti approfondimenti con i quali devono essere condotte tali attività richiederanno ancora qualche giorno di pazienza. Tentando di connettersi al Registro Elettronico ci si trova di fronte a una schermata completamente vuota, come quella visibile nello screenshot qui sopra (Punto Informatico)

Insegnanti e alunni che hanno un profilo registrato sulla piattaforma di Axios, invece, devono aspettare che tutto si risolva prima di poter tornare a scrivere e leggere il Registro Elettronico. (Libero Tecnologia)

Scuola, il registro elettronico Axios sotto attacco hacker: chiesto un riscatto in bit-coin

Da parte dei genitori c'è stato un maggior malcontento, soprattutto perché i figli non hanno potuto accedere ai compiti da fare Da domani mattina i disservizi al registro elettronico e alla App Famiglia per alunni-genitori saranno quasi sicuramente un lontano ricordo. (Fanpage.it)

Axios, però, avrebbe trovato la strada per riattivare il servizio: “stiamo completando le attività di ripristino dell’infrastruttura ed i test per le verifiche di sicurezza Diventa un vero e proprio caso di hackeraggio la vicenda del black out dei registri elettronici di oltre 3 mila scuole gestiti da Axios Italia e dovuti ad un accertato “attacco ransomware” sferrato alla vigilia di Pasqua. (Tecnica della Scuola)

Il registro elettronico, andato fuori uso a causa di un attacco hacker, sarà ripristinato e sarà disponibile con tutti i suoi servizi entro la mattina di domani. Disagi informatici nel giorno del rientro a scuola con le lezioni in presenza per circa 5,6 milioni di alunni. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr